Eric Schmidt condanna la guerra dei brevetti

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa
Cala il sipario sulla guerra dei brevetti fra Apple e Google

Eric Schmidt, chairman di Google, al debutto del Nexus 7 a Seoul, ha affermato: “Google è per l’innovazione opposta alla guerra dei brevetti”

La crociata dei brevetti, iniziata da Apple contro Samsung e Android, non fa bene all’innovazione. Il chairman di Google, ed ex Ceo, Eric Schmidt, torna a parlare del “complicato” rapporto fra apple e Android, dopo aver espresso, nei giorni scorsi, il disappunto per la fine dell’accordo fra Apple e le Google Maps. Accordo, fra l’altro, chiuso da apple con un anno di anticipo, e che ha messo in luce le lacune della stessa Apple in un settore, come quello delle mappe, in cui non aveva grande esperienza, nonostante un paio di acquisizioni. A margine dell’evento al Grand Intercontinental di Seoul per il debutto sud-coreano del tablet Nexus 7, il tablet Android, mini e low-cost, di Google realizzato con Asus, Eric Schmidt ha ribadito che le “guerre dei brevetti” di fatto sfavoriscono la libertà di scelta e la competizione, e mettono un freno all’innovazione IT. Schmidt è stato categorico: “Google è per l’innovazione opposta alla guerra dei brevetti“.

Secondo Google, nel mercato nascente del Mobile, la competizione dovrebbe avvenire solo sui prodotti e senza limitare la libertà di scelta. Un’eccessiva tutela della proprietà intellettuale, invece, frena la competizione, e dunque l’innovazione, perché a quest’ultima è preferito il braccio di ferro fra avvocati o il pugno di ferro del contenzioso giuridico. Insomma, carte bollate invece di innovare e migliorare l’esperienza degli utenti. Eric Schmidt, però, esprime anche parole di apprezzamento verso Apple, esulando le dispute sui brevetti: “In realtà, è un partner molto valido. Le nostre due aziende comunicano per tutto il tempo su qualsiasi questione”.

Fra l’altro, a proposito di design “copiato”, l’app Orologio su iOS appare identica all’orologio presente nelle stazioni delle Ferrovie Federali Svizzere (FFS), che per altro è protetto dal copyright elvetico. E proprio Apple è stata nei giorni scivolata sul marchio musicale, in quanto il marchio visibile sull’icona arancione destinata alla musica personale su iOS, in cui la nota musicale appare in rilievo, è troppo somigliante all’icona di MySpace.

Lo scorso 13 settembre anche Steve Wozniak, co-fondatore di Apple con il compianto Steve Jobs, ha sostenuto che la guerra dei brevetti è negativa: “I brevetti non vanno usati come armi, Samsung ed Apple dovrebbero collaborare e condividere i loro brevetti per uno sviluppo migliore. Odio questa guerra e non condivido la sentenza californiana favorevole ad Apple. Non credo che in appello reggerà“.

Android è il primo sistema operativo mobile al mondo, con il 68,1% del mercato globale contro appena il 16,9% di Apple (Fonte: IDC).

– Conosci i trucchi e i segreti di Google? Rispondi con un QUIZ!

Che cosa dei competitor di iPhone? Scoprilo con un QUIZ!

Eric Schmidt, chairman di Google: La guerra dei brevetti fa male all'innovazione @ shutterstock
Eric Schmidt, chairman di Google: La guerra dei brevetti fa male all’innovazione
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore