Ericsson, 8 cellulari su 10 sono smartphone

NetworkReti e infrastrutture
Hans Vestberg, Ceo di Ericsson, si dimette

2,4 miliardi di abbonamenti LTE, 7,7 miliardi di SIM attive e il traffico mobile cresce del 67 percento. I numeri di Ericsson Mobility Report

Ericsson ha reso pubblico il nuovo aggiornamento Mobility Report che fotografa lo stato attuale delle previsioni di crescita delle comunicazioni mobili a livello planetario.

Ericsson registra prima di tutto il raggiungimento della soglia di 7,7 miliardi di SIM attive con oltre 5,3 miliardi di utenti unici, quindi una larghissima diffusione almeno di una connettività di base per voce e messaggistica.

Ericsson Mobility Report - Penetrazione delle sottoscrizioni
Ericsson Mobility Report – Penetrazione delle sottoscrizioni

In verità si contano già circa 2,4 miliardi di abbonamenti LTE e 260 milioni di nuove sottoscrizioni solo tra aprile e giugno. In questo stesso trimestre sono stati venduti oltre 370 milioni di smartphone (circa 80 perpcento sul totale dei cellulari venduti nel trimestre).

Fortinet Report - la severità la longevità e la periodicità degli exploit
Fortinet Report – la severità la longevità e la periodicità degli exploit

Al mondo ci sono più SIM che persone, in una proporzione del 103 percento, mentre è logico spiegare il rapporto tra utenti di servizi e un superiore numero di SIM con il fatto per cui ci sono utenti che hanno attiva ben più di una SIM, magari per utilizzare per servizi specifici. 

Aumenta allo stesso tempo il traffico dati da dispositivi mobile, di circa il 67 percento solo nell’ultimo anno e del 10 percento tra il primo e il secondo trimestre.

L’acquisto di uno smartphone in sostituzione di un cellulare abilita e contribuisce a incrementare l’utilizzo del traffico dati. Rilevante invece il fatto che solo in Africa e in India ancora non si sia raggiunta una penetrazione superiore al 100 percento.

Ovvio invece il rilievo relativo al traffico dati che oramai da tempo è nettamente superiore a quello voce. Il grafico qui di seguito evidenzia questa situazione, pur con differenze ancora sensibili da regione a regione.  

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore