Ericsson Mobility: LTE genererà il boom del traffico dati

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace
Le Tlc evolvono nell'era Mobile @ shutterstock

Il traffico dati mobile è raddoppiato. Gli smartphone detengono il 40% del mercato di telefonia mobile. LTE sugli smartphone farà crescere di 12 volte i dati in mobilità. Il rapporto Ericsson Mobility

Il rapporto Ericsson Mobility Report (PDF), prima noto come Traffic and Market Data Report, è stato rilasciato all’evento “Tecno.Logica.Mente”: la telefonia mobile ha ormai un tasso di pentrazione del 91% nel terzo trimestre. Il rapporto sulla mobilità afferma che il 40% dei cellulari in circolazione nel terzo trimestre era composto da smartphone: ormai gli smartphone stanno per raggiungerà la metà dei telefonini. Il boom dei video ha fatto raddoppiare il traffico dati mobili da un anno all’altro, tanto che Ericsson prevede che il traffico dati crescerà di 12 volte entro il 2018. Al boom dei video online, i veri responsabili della crescita del volume del traffico mobile, contribuiscono gli smartphone (al 25% del traffico totale) e i tablet (al 40%).

Il numero di abbonamenti alla telefonia mobile nel mondo supererà i 6,6 miliardi entro la fine del 2012 e sfiorerà i 9,3 miliardi entro la fine del 2018. Solo la Cina  rappresenta circa il 35% delle nuove attivazioni nel corsol terzo trimestre, con circa 40 milioni di nuove sottoscrizioni. Seguono il Brasile con 9 millioni, l’Indonesia con 7 millioni e le Filippine con 5 millioni. Gli abbonamenti alla telefonia mobile si attestano a 6,4 miliardi, mettendo a segno un incremento di circa il 9% anno su anno e del 2% trimestre su trimestre.

La “rivoluzione” Long Term Evolution (LTE) è ormai dietro l’angolo: in Europa Occidentale l’LTE è destinato a detenere il 25% del totale degli abbonamenti. L’AD di Ericsson Italia, Nunzio Mirtillo, ha concluso “che non ci sono barriere nelle tecnologie e negli individui; gli italiani sembrano essere molto veloci e disposti a utilizzare nuovi processi, quindi le amministrazioni e le imprese devono creare un ecosistema che faciliti questo cambiamento e dia la possibilità ai giovani di restare in Italia“.

A metà dell’anno in corso, LTE godeva già di una copertura pari a circa 455 milioni di persone nel mondo. Entro un quinquennio la copertura LTE raggiungerà la metà della popolazione mondiale. Nella storia delle Tlc mobili, LTE vanta il più rapido sviluppo in termini di implementazione ed adozione. Invece le reti Wcdma/Hspa offron  già la copertura a più della metà della popolazione mondiale e registrano un incremento più veloce rispetto all’LTE in termini assoluti: detengono 65 milioni di nuovi abbonamenti nel terzo trimestre 2012, contro i 13 milioni dell’LTE.

Il messaggio di Ericsson ai giovani, infine, consiste nel promuovere il Programma Ego, premiando i giovani che hanno adoperato le nuove tecnologie per creare imprese innovative e che entreranno nel progetto per le start up di Ericsson in Italia.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore