Esa software entra nell’orbita Ibm

Management

Il mondo gestionale di Esa entra nel mondo di Ibm per trasformarsi in premier business partner, con un occhio di riguardo alle piccole e medie imprese. Prosegue così la strategia di Ibm che punta a incrementare valore nel middleware

Esa Software diventa premier business partner di Ibm. L’annuncio è arrivato direttamente da Roberto Zardinoni, vice president software Ibm South Region, nell’ambito dell’incontro di presentazione dell’alleanza strategica tra le due società. “Oggi è un momento di comunanza tra le nostre aziende. Dieci anni fa – dice Zardinoni – abbiamo deciso di non lavorare nelle applicazioni ma di collaborare con aziende che sviluppassero applicazioni. Questo, con l’obiettivo per Ibm di dare valore nel middleware. Come risultato, – prosegue Zardinoni – Ibm ha firmato in Italia una decina di accordi con altrettanti Isv”. Esa Software ha siglato l’alleanza con Ibm finalizzata ad aumentare la visibilità e la penetrazione sul mercato delle soluzioni Erp per le imprese italiane di medie e grandi dimensioni. Esa Software e Sorma, con la fusione avvenuta quasi un anno fa, hanno dato il via a un cambiamento di rotta, in particolare, il mercato di riferimento non è più la piccolissima impresa italiana, ma il mercato nazionale e internazionale delle imprese di qualsiasi dimensione e tipologia e, come ricorda Cristiano Orsini, direttore servizi clienti – mercato Pmi. “Il mondo Erp va verso la medio/grande impresa e se abbiamo raggiunto questo risultato lo dobbiamo anche grazie a Sorma. La nostra strategia è basata sui centri di competenza – ha aggiunto – oggi lanciamo il concetto di strumento, quale contenitore per la piccola impresa”. L’accordo con Ibm è volto non solo al perseguimento di politiche commerciali e di marketing comuni, ma anche allo sviluppo di soluzioni tecniche e tecnologiche. Tutto questo va nella direzione che vorrebbe spingere Esa Software ad affermarsi anche come Isv Multipiattaforma. “Per l’ambito tecnologico, dal 2005 Esa porterà la sua applicazione su middleware, Websphere e Db2. Insieme poi faremo formazione congiunta. Per quanto riguarda l’ambito commerciale – dice Zardinoni – abbiamo pianificato un piano biennale che vede un lavoro di comarketing per portare soluzioni congiunte alle piccole e medie imprese”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore