ESCLUSIVA: Windows 7, prime schermate e funzionalità

Sistemi OperativiWorkspace

Svelate agli sviluppatori riuniti alla PDC di Los Angeles le caratteristiche del nuovo sistema operativo di Microsoft. Il kernel e’ quello di Windows Vista, ma non mancano novita’ e miglioramenti significativi per ogni categoria di utenti. Ecco tutti i dettagli di Windows 7 nella prova in anteprima

Arriva Windows 7 e alla PDC 2008 di Los Angeles abbiamo provato la pre-beta in anteprima sia nella versione Build 6933, disponibile solo su alcune macchine per la presentazione (la stessa utilizzata in sala per il keynote), sia con una Build un po’ meno recente (6810), ma con buona parte delle caratteristiche, su una macchina dedicata Dell Xps M1330.

Windows 7 non si presenta come un sistema operativo rivoluzionario rispetto a Windows Vista, tutt’altro. Sviluppato raccogliendo le note critiche (ma anche i consensi) di addetti ai lavori e utenti finali, nasce per funzionare bene, dal primo giorno, con la stessa dotazione hardware in grado di far girare il suo predecessore e con la piena compatibilità software con le applicazioni nate per Windows Vista. Steve Ballmer era stato più sincero che mai, presentando Seven, solo pochi giorni fa, come “Windows Vista, ma meglio di Windows Vista”.

windows7desktopgadgets.jpg

Il desktop di Windows 7: trasparenze e grafica 3D, sull’esempio di Vista, ma ora i gadget possono essere tranquillamente liberati all’interno del desktop

La prima Build (6810) a una prima occhiata può far sembrare Windows 7 un semplice aggiornamento della major release Windows Vista, ma già la Build 6933 porta in dotazione novità interessanti. L’esperienza di Windows 7 inizia con un avvio sensibilmente più rapido di quello di Windows Vista (nell’ordine di una manciata di secondi), altre caratteristiche balzano subito all’occhio perché riguardano proprio l’interfaccia immediatamente visibile, altre meno perché dedicate al mondo enterprise o intrinseche al sistema, come il tool di gestione della durata delle batterie che fa registrare migliori performance rispetto a Windows Vista perché Seven agisce disabilitando il funzionamento di alcune applicazioni in background, ma anche una maggior possibilità di integrazione delle caratteristiche dei firewall delle aziende di sicurezza con quello Windows. Vi spieghiamo in dettaglio le novità principali.

windows7batterylifeindi.jpg

Il tool di gestione e stato della batteria

Una Taskbar tutta nuova

Certo una delle prime e più interessanti novità è proprio la taskbar di Seven. Rinnovata sia nel design (ma non nella Build 6810), sia nelle funzioni. Le icone sono più grandi, passandovi sopra il mouse compare una thumbnail espandibile a una preview a tutto schermo, sono state facilitate le possibilità di spostamento delle icone (basta trascinarle) e la possibilità di appuntare le applicazioni utilizzate più di frequente. La facilità di accesso alle informazioni è integrata dalla funzione Jump Lists, da ogni programma nella TaskBar si accede con facilità alle informazioni inserite di recente o agli ultimi file utilizzati.

windows7windowstaskbarp.jpg

La nuova TaskBar, con riquadri di anteprima per ciascuna icona