Estate in subbuglio per il mercato smartphone

AziendeMarketing
Samsung Galaxy S IV il 15 marzo

Samsung rilancia mentre il Galaxy S III mette a segno vendite da record: dieci milioni di unità vendute entro luglio. Nokia invece si batte contro la frammentazione di Windows Phone. RIM è al bivio

Sarà una lunga estate calda per il mercato smartphone? Alcuni segnali ci inducono a rispondere affermativamente a questo interrogativo. Il mercato smartphone vale 219 miliardi di dollari, ma se Samsung e Apple sgomitano per il successo, Nokia e RIM si contendono le “briciole”, penalizzate da titoli in calo in Borsa. In autunno Apple potrebbe presentare il nuovo iPhone 5, con schermo di 4 pollici e forse con connettore micro-USB. Samsung ha lanciato il Galaxy S III, un top di gamma perfino dotato di S Voice, la sfida di Samsung a Siri. Microsoft ha già svelato Windows Phone 8, che sarà integrato con Windows 8 e RT, il sistema operativo di Microsoft per desktop e tablet: però Nokia teme uno stop delle vendite da qui all’autunno, ha fatto sapere di temere la “frammentazione” di Windows Phone.

Dai record di Samsung ai dilemmi di RIM, fino ai maldipancia di Nokia, il mercato smartphone è di nuovo in subbuglio. Il bivio di RIM è presto illuystrato: gli adviser assunti studiano lo spin-off del business hardware, diviso da quello software; inoltre il Blackberry potrebbe perfino essere ceduto a Facebook, Amazon o Microsoft, tutte interessate a mettere le mani su quello che un tempo era il Crackberry, irrinunciabile per i manager di fascia corporate.

Anche Nokia, che non è riuscita a spingere Windows Phone oltre il 2% di quote di un mercato dominato da Android, è in subbuglio. La strategia di Microsoft consiste nel riportare al centro Windows, renderlo un sistema unificato, dal desktop al Mobile, per sfidare Apple e Google sul loro terreno: l’integrazione hardware-software e servizi (creando un unico ecosistema Windows), come dimostra l’interesse per il Surface tablet, ma soprattutto l’ipotesi di un Surface Windows Phone. Ma quello che più dà fastidio a Nokia è la frammentazione: il fatto che i bellissimi Lumia, in commercio da così pochi mesi, non saranno aggiornabili a Windows Phone 8, ma solo all’update 7.8, perché Windows Phone 8 (con il supporto al multi-core, alla tecnologia NFC e a giochi ben più sofisticati, con il sostegno a DirectX) avrà bisogno di nuovo hardware, di fascia ancora più alta.

Le uniche a sorridere sono Apple e Samsung. La prima, sebbene a debita distanza di Android (che domina con oltre il 50% del mercato), ruba comunque quote a RIM, messa in difficoltà dall’iPhone 4S: Apple prepara anche l’atteso iPhone 5, con schermo da 4 pollici ed altre novità, a partire dall’inclusione di Yelp, una funzionalità di “check-in”.

Samsung si gode la vendita del Galaxy S III, un modello con schermo  da 4.8 pollici protetto da vetro Gorilla Glass 2: i punti di forza sono S Voice, S Beam, passando per lo Standby intelligente, l’innovativo uso del riconoscimento facciale. Al prezzo di 699 euro, il Galaxy S III scommette sul software e i servizi, oltreché sull’hardware di prim’ordine: Samsung Exclusive entro il 15 luglio 2012 permette ulteriori servizi e sconti. Fra le apps scaricabili fari accesi su LunAppArk, un parco di divertimenti virtuale dove i bambini possono leggere, disegnare e imparare mentre giocano, interagendo con lo smartphone.

Il Galaxy S III aiuterà Samsung a sorpassare i numeri da record del primo trimestre: già a luglio potrebbe sorpassare il giro di boa di 10 milioni di unità vendute, battendo il record del fortunatissimo Galaxy S II. La serie Galaxy ha portato Samsung a strappare lo scettro del mercato smartphone a Apple (Nokia è solo terza), e a diventare il numero uno anche del mercato cellulari, davanti a Nokia. Samsung ha venduto 50 milioni di Galaxy S in un biennio. Samsung ha totalizzato 93,5 milioni di dispositivi nel primo trimestre (di cui 44.5 milioni di smartphone), con un incremento del 36%. Nello stesso periodo Nokia ha venduto 82.7 milioni di dispositivi, in calo del 24%, ed Apple ha venduto 35.1 milioni di iPhone, con una crescita dell’89%.

A sfidare Android e iOS, arriverà Windows Phone 8 in autunno: Samsung dovrà correre ai ripari con i Galaxy S III che si surriscaldano, per non trovarsi in difficoltà con l’agguerritissima concorrenza. Anche HTC sta preparando la sua offerta Windows Phone 8: della gamma bassa fa parte il Rio, con schermo WVGA da 4 pollici, fotocamera da 5MP con registrazione a 720p; modello di fascia media è l’Accord, con  schermo da 4.3 pollici Super LCD 2, una fotocamera da 8 megapixel, capacità di registrazione video a 1080p e connessione a 42Mbps HSPA+. Il terzo membro della nuova famiglia Windows Phone 2012 di HTC è lo Zenith con uno schermo Super LCD 2 da 4.7 pollici, sensore da 8 megapixel con capacità di registrazione a 720p e 42Mbps. Il processore è il migliore: un Qualcomm Snapdragon quad-core.

Windows Phone 8 è sulla rampa di lancio, in arrivo in autunno. E Nokia deve correre ai ripari, mentre il suo titolo ha il valore più basso mai toccato, dal lontano ’96.

Windows Phone 8 configura la Start screen
Windows Phone 8 configura la Start screen

– Sai davvero usare il tuo smartphone? Scoprilo con il nostro quiz

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore