eToys chiude in Europa

Workspace

Il calo delle vendite e un mercato poco favorevole fanno oscurare uno dei siti più popolari tra i bambini del Regno Unito

L’azienda statunitense eToys si trova in brutte acque e così ha deciso di chiudere le sue operazioni in Europa. La compagnia oscurerà il suo sito britannico il prossimo 19 gennaio, nonostante si trovi tra i siti top per quanto riguarda il mondo dei giocattoli nel Regno Unito. Già lo scorso mese, dalla sede centrale, avevano fatto sapere che le vendite a livello mondiale erano scese e che i soldi per continuare potevano durare fino a marzo. “eToys.co.uk ha dato degli ottimi risultati, diventando velocemente il numero uno tra i retailer di prodotti per bambini in Gran Bretagna. Ma purtroppo i risultati negativi registrati ultimamente dalla società e delle condizioni complessive poco favorevoli, ci costringono a interromperne le attività” si legge in una nota d’agenzia diramato dalla sede centrale. I beni in vendita sul sito inglese sono liquidati con sconti del 50% per svuotare i magazzini. EToys vende oltre 100.000 prodotti dedicati ai più giovani come giocattoli, libri, videogame, software, cd. Il popolare Bob the Builder accoglie i visitatori del sito con un malinconico “Can we fix it? No we can’t”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore