NOTIZIE

facebook012

Eurispes, Facebook unisce l’Italia da Nord a Sud

Con 400 milioni di utenti attivi, Facebook è alle spalle di Cina e India per numero di abitanti. Oltre il 44% degli italiani maggiorenni ha un profilo su Facebook, ma vogliono più regole. I dati di Eurispes

Eurispes calcola che il 44,2% degli italiani maggiorenni (in rialzo del 13,5% rispetto al 2009) abbia un profilo su Facebook, lo stato virtuale più popolato alle spalle di Cina e India, con oltre 400 milioni di utenti attivi. Nel 2009 non sapeva cosa fosse Facebook il 31,2% degli intervistati, nel 2010 solo l’1,1%.

Facebook è giovane con il 68% dei 25-34enni e i l 66,9% dei 18-24enni.

Facebook spopola anche tra i 45-64enni che frequentano il sito di social network con il 25,3% dei casi (in crescita del 10,9% rispetto al 2009). Stupiscono gli over65, passati ad ignorare Facebook dal 65% al 7,8% (-57,2%): il 31,1% dichiara di essere iscritto al portale.

Facebook è politicamente trasversale. Nel centro-destra è registrato il 48,1%, seguiti dal 47,5% dell’area di sinistra e dal 40,9% di destra. I meno ”social” è il centro fermo al 38,1%. Anche chi non è interessato alla politica abbonda: 43,5%.

Secondo Eurispes, Facebook unisce l’Italia da Nord a Sud: ha un profilo su Facebook il 41,7% dei residenti al Sud e i l 41,9% nelle Isole, contro il 49,5% degli abitanti del Nord-Ovest. Meno nel Nord-Est (39,4%).

Quattro italiani su dieci, che frequentano i social network come Facebook o Twitter, vorrebbero maggiori regole, mentre il 24,5% reclama maggior libertà e assenza di censure.

Leggi anche: Facebook sorpassa Google

I contenuti di Itespresso.it sono disponibili su Google Currents: iscriviti adesso!

Commenti




0 Commenti su Eurispes, Facebook unisce l’Italia da Nord a Sud

Lascia un Commento

  • I campi obbligatori sono contrassegnati *,
    L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>