Eurostat: l’Italia arranca nell’e-commerce

AziendeE-commerceMarketingMercati e FinanzaWorkspace
Italia quart'ultima in Europa per e-commerce @shutterstock
0 2 Non ci sono commenti

Gli italiani sono lontani dalla media europea nello shopping online. L’e-commerce in Italia riguarda soprattutto viaggi e vacanze in Rete

Secondo Eurostat, l’ente di statistica comunitario, un italiano su tre fa shopping online contro il doppio degli europei nella UE. La classifica nei Paesi europei posiziona l’Italia agli ultimi posti per l’e-commerce. La media dell’Unione europea (UE) sfiora il 60% mentre l’Italia arrancava al 29% nel 2012.

Dalla ricerca emerge che il 75% nella fascia d’età compresa tra i 16 e i 74 anni ha  usato Internet nei precedenti 12 mesi e il 59% ha acquistato online. La Gran Bretagna svetta con l’82% degli utenti, seguita da Danimarca e Svezia (al 79% entrambe). Terza è la Germania (77%), mentre Lussemburgo (73%) e Finlandia (72%) si piazzano al quarto e quinto posto. La Romania (11%), Bulgaria (17%), Estonia e Italia (entrambe 29%) chiudono la classifica di Eurostat.

Cosa comprano gli europei online? Il 32% ha acquistato vestiti o altri beni. Un altro 28%  viaggi o vacanze, mentre un 15% libri, riviste o e-book.

In Italia invece solo l’8% dello shopping online riguardava abiti ed altri beni, mentre un 8% si è aggiudicato contenuti digitali, invece è boom di viaggi e vacanze: il 20% degli italiani li ha comprati in Rete. Ma sull’e-commerce, l’Italia deve fare di più. Essere terz’ultimi nella classifica di Eurostat è segno del divario culturale italiano.

Eurstat: Italia terz'ultima in Europa per e-commerce @shutterstock
Eurstat: Italia terz’ultima in Europa per e-commerce
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore