Exploit di Amd e calo di Intel

Workspace

iSuppli fotografa il mercato dei chip nel 2006

Secondo l’analisi finale delle quote di mercato per il 2006 redatta da iSuppl i, l’industria dei semiconduttori è stata caratterizzata nel 2006 dal contrapporsi dei destini di Intel, le cui entrate hanno conosciuto un forte calo, e della rivale Advanced Micro Devices Inc.(AMD), le cui vendite sono invece quasi raddoppiate. Per Intel il 2006 è stato un anno nero, con un calo del 11,1 per cento nelle entrate del segmento semiconduttori rispetto al 2005. Ha affermato Dale Ford, vicepresidente – analisi di mercato presso iSuppli. “Questo risultato, dovuto alla pessima performance di Intel nei segmenti per essa fondamentali di microprocessori e memorie flash per PC, ha pressoché cancellato la crescita delle vendite conosciuta dalla società nel 2005, anno in cui i suoi risultati furono eccellenti. Le entrate di Intel per il 2006 sono state di USD 31,5 miliardi, ovvero meno di mezzo punto percentuale in più rispetto a quelle del 2004. Per la statunitense AMD, rivale di Intel, il 2006 è stato invece un anno brillantissimo in cui le entrate sono salite di ben il 91,6 per cento, in parte grazie a un’importante acquisizione, ma anche in virtù dei grandi progressi per quanto riguarda la quota di mercato nei microprocessori. L’aumento delle entrate ha permesso ad AMD di guadagnare sette posizioni nella nostra classifica, giungendo all’ottavo posto nel 2006 rispetto al quindicesimo fatto segnare nel 2005. Le divergenti performance di Intel e AMD rientrano nel contesto di un anno in cui l’industria dei semiconduttori ha conosciuto un aumento del 9,3 per cento delle entrate, che sono giunte a quota USD 260,2 miliardi dagli USD 237,98 miliardi del 2005. Intel nel 2006 ha conosciuto notevoli difficoltà nei segmenti di microprocessori e memorie flash, che insieme hanno rappresentato l’83 per cento delle entrate dell’azienda nell’anno fiscale. Le vendite in questi due segmenti sono scese ai livelli più bassi dal 2003 a fronte della crescente pressione esercitata dalla concorrenza in questi mercati. Al tempo stesso, nel 2006 la quota di mercato di AMD è salita a spese proprio di Intel. Le entrate di AMD nel segmento dei microprocessori per PC sono salite del 35,5 per cento nel 2006, e la sua quota di mercato è passata al 16.1 per cento, con un aumento di 5 punti percentuali rispetto all’11.1 per cento del 2005. Le entrate di AMD sono aumentate inoltre in modo sostanziale in seguito all’acquisizione dell’azienda di processori grafici ATI Technologies, avvenuta nel 2006.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore