F-secure horror story

Sicurezza

F-Secure offre la possibilità di raccontare la propria esperienza alle prese
con le insidie del web

La società specializzata nelle soluzioni di sicurezza per la protezione di utenti e famiglie F-Secure, in occasione della presentazione sul mercato di un nuovo prodotto consumer in uscita a fine anno, lancia un invito a raccontare la propria ?storia dell’orrore? a chiunque abbia avuto esperienze negative con computer infetti o simili disagi. L’iniziativa mira a rafforzare il rapporto diretto con gli utenti, per comprenderne ancora meglio le esigenze e allo stesso tempo punta a riferire storie esemplari che possano fornire a tutti utili consigli sul come evitare di cadere vittime delle minacce del web. Le storie più significative saranno rese pubbliche in occasione del lancio del prodotto e i loro autori riceveranno un gadget logato F-Secure. Ecco di seguito un tipico esempio di storia ?dell’orrore? come quelle che potranno essere inviate a F-Secure: ?Lavoro in banca e ogni tanto mi capita di portare il lavoro da ultimare a casa e di dover utilizzare il computer di mio figlio. Stanco degli eccessivi rallentamenti del PC, delle continue interruzioni improvvise nelle applicazioni e della difficoltà di connettermi a Internet, un giorno decido di portarlo al lavoro e di farlo controllare dallo staff tecnico che solitamente ci fornisce assistenza in ufficio. Dopo un’analisi vengo informato dai tecnici che il problema risiedeva nelle centinaia di applicazioni spyware installate nel computer: la cronologia del browser indicava chiaramente che mio figlio visitava regolarmente siti dai contenuti discutibili?? Il racconto dell’esperienza deve riguardare problemi di sicurezza informatica, deve essere conciso, scritto in inglese e quindi inviato a: securitytales-italy@f-secure.com

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore