F-Secure: i nostri cellulari sono al sicuro?

Sicurezza

Le comunicazioni che avvengono attraverso connessioni Bluetooth possono
diventare potenziali veicoli di virus

Un esperimento condotto da F-Secure rivela che le comunicazioni che avvengono attraverso connessioni Bluetooth possono diventare potenziali veicoli di virus,

nonché bersaglio di insidiosi attacchi che possono estrarre informazioni dallo smartphone. Il rischio è molto più che teorico, come dimostra una prova sul campo promossa da F-Secure e condotta da Secure Network che in circa 24 ore complessive di test (nell’arco di 7 giorni) ha individuato oltre 1300 tra cellulari e smartphone Bluetooth potenzialmente indifesi rispetto a svariati attacchi, in molti casi già noti e diffusi. Il test è stato condotto in momenti e punti diversi ? tutti ad alto passaggio – dislocati in più aree di Milano e dintorni: FieraMilanoCity durante Infosecurity 2006, centro commerciale Orio Center, stazione metropolitana Cadorna, centro direzionale Assago MilanoFiori, stazione centrale di Milano, aeroporto di Malpensa, Politecnico di Milano sede Leonardo. Un itinerario scelto per verificare se e come variasse la presenza di dispositivi potenzialmente vulnerabili in contesti frequentati da un’utenza eterogenea e valutare quindi i possibili danni che un aggressore o un ignaro utente infettato potrebbe causare.L’esperimento è stato pensato per creare anche in Italia una maggiore attenzione e consapevolezza sui rischi e sulle potenziali vulnerabilità dei dispositivi dotati di Bluetooth. Lo studio è corredato anche da un vademecum redatto dagli esperti di Secure Network con l’obiettivo di suggerire le precauzioni minime per proteggersi da questa minaccia.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore