FACCIA A FACCIA Smau2006/ LG: No grazie, possiamo rimandare

Aziende

Quest’anno LG ha detto no a Smau. Stefano Beschi, direttore della divisione Information System Products ha spiegato i motivi

Quest’anno LG si concede una pausa di riflessione da Smau 2006 ma non esclude la partecipazione per il prossimo anno se l’edizione 2006 riuscirà a convincerli del contrario. Parola di Stefano Beschi, direttore della divisione Information System Products di LG. Perchè ha deciso di non partecipare a Smau 2006? Perché negli ultimi anni la fiera si era indirizzata prevalentemente agli utenti finali, mentre il nostro interesse va nella direzione del contatto con gli operatori professionali del mercato. Lg pensa di ottenere vantaggi dalla non partecipazione a questa edizione di Smau? Non si tratta di un vero vantaggio, semplicemente non abbiamo effettuato un investimento che avrebbe avuto un obiettivo non centrato rispetto alle nostre esigenze. Quali sono i punti di debolezza nell’organizzazione di questa edizione di Smau? Apparentemente quest’anno Smau si sta rifocalizzando su una formula più simile a quella delle grandi fiere europee, per noi di maggiore interesse. Per questa ragione, abbiamo deciso di osservare l’andamento della manifestazione che si aprirà domani e se le premesse saranno confermate, saremo felici di partecipare l’anno prossimo. Sono convinto dell’importanza di avere una grande fiera nazionale dedicata al settore dell’informatica e al mondo del digitale in senso ampio, riservata ai dealer e capace di rappresentare un vero punto di incontro per chi fa business in questo mercato. In sintesi, attraverso uno slogan, cerchi di convincere chi quest’anno ha detto sì a Smau che ha commesso ‘un errore’. Non credo che chi ha deciso di partecipare a Smau quest’anno abbia commesso un errore; credo che ciascuna azienda abbia fatto le proprie valutazioni e ne abbia conseguentemente tratto una decisione, che non spetta però a me commentare.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore