Facebook assume GeoHot, l’hacker della Ps3 e di iPhone

AziendeManagementMarketingNomine
Facebook

Facebook assume GeoHot, il re dei jailbreak. Invece il Ceo di Sony, Howard Stringer, dice che il colosso giapponese è finito nel mirino degli hacker perché protegge i suoi contenuti

A Mark Zuckerberg, che usa le competizioni nell’hacking anche per selezionare il personale da assumere, l’hacker George Hotz, noto come GeoHot, deve essere piaciuto. L’hacker del jailbreak, diventato famoso con l’hacking della Ps3 e dell’iPhone già nel 2008, è stato assunto da Facebook. Sony ha raggiunto un accordo extragiudiziale con GeoHot, ma dopo averlo trascinato in tribunale per via del jailbreak, con cui GeoHot voleva solo riportare Linux su Playstation 3, dopo la messa al bando di Sony. GeoHot potrebbe lavorare alla Web app di Facebook per iPad e allo sviluppo prodotti.

Intanto il CEO Howard Stringer di Sony ha detto che è finita nel mirino degli hacker per la sua “mania” di proteggere i contenuti e la proprietà intellettuale (fonte: Reuters). Forse a Sony conviene accelerare il passaggio di consegne a Kazuo Hirai, per recuperare un’immagine più fresca. Basta forse ricordare il fiasco del Drm con il rootkit e la violazione dei dati di 100 milioni di utenti (compresi i 77 milioni di utenti del Playstation Network). Forse il Ceo Stringer, invece di blindare i contenuti e la proprietà intellettuale, avrebbe fatto meglio a proteggere i dati sensibili degli utenti.

GeoHot lavora per Facebook
GeoHot lavora per Facebook
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore