Facebook avrà un summit per la privacy

Autorità e normativeMarketingSicurezzaSocial mediaSorveglianza

La tutela della Privacy sarà al centro di un Summit di Facebook: non più cenerentola del social network, ma tema di discussione pubblica

In attesa dell’Ipo a Wall Street nel 2011, Facebook, il social network con oltre 400 milioni di utenti, deve risolvere il suo controverso rapporto con la privacy. Facebook ha chiamato a raccolta i suoi utenti per un Summit sulla Privacy.

Il successo dei social network è innegabile e Facebook rischia di diventare la quotazione più hot al Nasdaq dai tempi di Google. Ma non basta il successo per stare sul mercato: servono piani e iniziative, serve una via alla monetizzazione, ma anche non presentare eccessivi rischi. E la privacy è da sempre (fin dalla sventura vicenda di Beacon) il tallone di Achille di Facebook (già sotto indagine in Canada).

Mark Zuckerberg ha di recente scritto una lettera in cui decretava il requiem per la privacy, ma la presa di distanza dei senatori Usa sta cambiando le carte in tavola. La privacy, la grande Cenerentola del Web, sarà oggetto di pubblica discussione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore