Facebook chiude le porte ai nazi italiani

Marketing

Il sito di social network ha chiuso diverse pagine usate da neonazisti italiani

Facebook, che in Italia è in grande spolvero con crescita a tre cifre,dice no ai neonazisti italiani. Il sito di social network ha chiuso diverse pagine usate dai nazi italiani per incitare alla violenza, soprattutto contro le minoranze Rom.

Facebook, pur difendendo la libertà di espressione e il libvero flusso di informazioni, chiuderà le pagine, giudicate ripugnanti dal leader dei socialisti all’Europarlamanto, Martin Schultz.

In Italia è boom per Facebook: il sito di social network è cresciuto a tre cifre, con percentuali record, in aumento del 135% di iscritti e del 961% di contatti in un anno. Facebook ha registrato la quota di 1.369.000 visitatori in agosto, andando a sfidare il primato di MySpace in Italia, dove il sito rivale è a quota 2.180.000.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore