Facebook cresce grazie al Mobile

AziendeMarketingMercati e FinanzaPubblicitàSocial media
Mark Zuckerberg: Facebook diventa un'azienda “mobile-first”
0 3 Non ci sono commenti

Il fatturato da advertising Mobile traina i conti di Facebook nel secondo trimestre, man mano che gli utenti passano dall’uso del social network su desktop all’accesso da dispositivi mobili. Il titolo di Facebook è salito del 21% a Wall Street

La decisione del CEO Mark Zuckerberg di scommettere di più sul mobile, sta dando i suoi frutti. Il social network ha archiviato il secondo trimestre coin fatturato in crescita del 53% a quota 1.81 miliardi di dollari. Il fatturato da advertising Mobile traina i conti di Facebook nel secondo trimestre, man mano che gli utenti passano dall’uso del social network su desktop all’accesso da dispositivi mobili (smartphone e tablet).  I ricavi da mobile advertising sono cresciuti del 76% a 656 milioni di dollari rispetto al precedente trimestre.  Adesso la pubblicità su dispositivi wireless è destinata a sorpassare l’advertising su desktop: il titolo di Facebook è salito del 21% a Wall Street. Facebook sta anche combattendo contro Whatsapp una battaglia per dominare il tempo degli utenti. Le entrate nette si attestano a 333 milioni di dollari, o 13 centesimi per azione, contro la perdita di 157 milioni di dollari o 8 cents,esimi per azione di un anno fa. Il 61% egli utenti di Facebook si conette quotidianamente: un numero che è salito invece di calare.

Il flop dell’IPO del social network di Menlo Park fu proprio causato dagli interrogativi sulla capacità di Facebook di sfruttare la popularità degli smartphone e tablet: ora Facebook è un’azienda con un valore di capitalizzazione da 64 miliardi di dollari, ancora lontano dai 100 miliardi dell’IPO, ma la risalita è finalmente possibile. In un ambiente in cui l’advertising ha margini ridotti, Facebook ha imparato a sfruttare i format mobile come i newsfeed ads che dirigono messaggi di marketing dentro lo stream di news e contenuti.

La società d’analisi R.W. Baird osserva che “Gli inserzionisti stanno spendendo di più dedicando budget a Facebook“, il social network che ha imparato ad accelerare la crescita, soprattutto nel Mobile. Zuckerberg sta mantenendo la promessa di rendere Facebook un’azienda “mobile-first”.

La pubblicità Mobile rappresentava il 30% del fatturato del social network nel primo trimestre: adesso dalle mobile ads deriva più di metà dei ricavi da advertising. La società d’analisi EMarketer prevede che Facebook si aggiudicherà il 13% del mercato del mobile-advertising nel 2013, in crescita dal 5.4% dell’annoscorso. Facebook si piazzerà al secondo posto alle spalle di Google, che deetiene il 56% del mercato pubblicitario.

Anche il fatturato da social gaming è salito: “FarmVille 2” e “Candy Crush Saga” hanno spinto i ricavi a 214 milioni di dollari nel secondo trimestre, con un guadagno dell’11% rispetto a un anno fa. Facebook sta anche migliorando i tool per il marketing: verranno più che dimezzate le 27 unità advertising, per rendere il processo più agile ed efficiente. Anche General Motors è tornata su Facebook, dopo un addio eclatante tempo fa: segno che il social marketing è tornato in auge. Wedbush Securities afferma che Facebook sta finalmente imparando a monetizzare la sua incredibile popolarità dovuta a 1,1 miliardi di utenti. Sterne Agee ha commentato che il sito, senza perdere l’engagement degli utenti, sta gestendo al meglio la transizione al Mobile.

Mark Zuckerberg: Facebook diventa un'azienda “mobile-first”
Mark Zuckerberg: Facebook diventa un’azienda “mobile-first”

 

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore