Facebook ha 21 milioni di utenti in Italia

AziendeMarketingMercati e FinanzaPubblicitàSocial mediaWorkspace
Facebook Italia entra in Anitec (Confindustria)

Una ricerca di Nextplora analizza il “fenomeno Facebook” in Italia e afferma che Internet e Tv non si escludono a vicenda, ma si sovrappongono

Da uno studio di Nextplora, intitolato “Fuga dalla tv? La pubblicità ha scoperto Facebook“, emerge che Facebook conta 21 milioni di utenti in Italia, un milione più di un anno fa, di cui oltre 13 milioni di utenti attivi al giorno. Inoltre Internet e Tv non si escludono a vicenda, ma si sovrappongono. Il Web non sottrae tempo alla Tv: il 52% degli italiani è multitasking: guarda la televisione mentre utilizza anche il pc e il 31% naviga sui social network. Il 96% di chi guarda Tv mentre visita i social network è iscritto a Facebook.

La ricerca, commissionata dal sito di Mark Zuckerbergm, è stata condotta su un campione di 2.004 individui rappresentativi della popolazione Internet oltre i 16 anni. Il 35% degli italiani guarda video di trasmissioni tv (spezzoni o puntate intere), il 28% commenta sui social network cosa guarda, il 24% visita il sito ufficiale, mentre il 22% legge news su siti informativi.

Le fasce di età 16-24 e 25-34 anni sono quelle più multitasking: il 46% guarda la tv mentre comunica su social network e chat. Infine chi è iscritto ai social media sperimenta più generi tv: il 57% (+10% rispetto ai non iscritti) guarda le commedie, il 42% (+10% rispetto ai non iscritti) le serie tv crime, il 41% (+10% rispetto ai non iscritti) i documentari scientifici, le sit-com (+17%).

Secondo la ricerca “i social media saranno utilizzati nella pianificazione pubblicitaria come strumento sinergico insieme alla tv”. Luca Colombo, Country Manager Facebook Italia sottolinea: “E’ evidente come il mondo social in generale e Facebook in particolare amplifichi e rafforzi il messaggio televisivo. Sul fronte broadcaster, ad esempio, è sufficiente pensare a commenti e contenuti che animano Facebook pre, durante e post la messa in onda di alcuni programmi. Sul fronte advertiser, oltre al la naturale amplificazione del messaggio, si riesce a raggiungere audience e fasce d’età con profilazione e segmentazione impensabili per la tv generalista”.

Luca Colombo, Facebook Italia
Luca Colombo, Facebook Italia
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore