Facebook ha in serbo una sorpresa per sfidare Google+

AziendeMarketingSocial media
Social network Google+

Nei prossimi giorni Facebook svelerà la Web app per iPad oppure qualche nuova funzionalità in grado di rispondere a Google+ nel mercato dei social network. Piattaforma di videochat in arrivo per Facebook?

Google+ contro Facebook: la sfida fra i titani (un miliardo di utenti per Google contro i 700 milioni attivi di Facebook) si avvicina. Il Ceo e fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, ha detto di avere qualcosa di nuovo da presentare in settimana. Il tam-tam mediatico è già scattata: di che cosa si tratta? Tutti pensano a qualche mossa per fermare Google+, che già in fase test ha suscitato grande clamore mediatico e soprattutto boom di ricchiesteed interesse da parte degli sviluppatori.

La novità dovrebbe essere il lancio dell’attesa applicazione per iPad. C’è chi pensa però che Facebook presenti un suo tablet o una versione ottimizzata per smartphone. Ma c’è chi pensa che la novità possa essere una piattaforma di videochat sta per Facebook: l’accordo con Skype (appena acquisita da Microsoft) sarebbe in dirittura d’arrivo, proprio per rivitalizzare il social network, messo sotto pressione dalla sfida di Google Plus.

Nel frattempo c’è chi ha scoperto dei caveat che semplificano l’esportazione da Facebook-a-Gmail agevolando la migrazione da Facebook ai contatti  di Google+. Google scommette sull’openness, e crede che ogni utente dovrebbe essere in grado di estrarre informazioni sui propri contatti dal servizio online che usa, con Google Takeout, mentre Facebook è contraria alla migrazione dei dati, e punta sulla filosofia chiusa del “guardino recintato” (il cosiddetto walled garden).

Nel confronto Google+ contro Facebook, Google+ sembra avere una marcia in più sotto il profilo delle funzionalità e della tutela della riservatezza. Gli utenti di Gmail hanno accesso instantaneo e Google+ integra le applicazioni dell’ecosistema Google come Docs, Gmail, Google Chat, Places e YouTube, rendendo all’improvviso Facebook “povero”. Da settimane il bottone +1 sfida il “mi piace” di Facebook. Sul versante privacy, Google ha imparato dai precedenti errori. Un “tallone di Achille” di Facebook è la diffocoltà ad uscirne, invece l’exit strateguy di Google+ sembra più semplice.

Google contro Facebook
Google contro Facebook
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore