Facebook, Habbo Hotel e Google sotto attacco

CyberwarSicurezza

G Data avverte che Habbo Hotel e Google sono nel mirino del phishing. Panda Security lancia l’allarme Koobface, tornato alla carica di Facebook e Twitter

A Natale la sicurezza informatica non va in vacanza. G Data avverte che Habbo Hotel e Google sono nel mirino del phishing, mentre Panda Security lancia l’allarme Koobface per Facebook.

Contro Google si scatenato un attacco di truffe: sono state inviate milioni di e-mail di spam che annunciano un presunto premio in denaro di 1.000.000 di euro in relazione all’iniziativa “Google Funds 2009”. I criminali tentano di convincere i destinatari a compilare un form entro il 2 Dicembre, inserendo vari dati personali in modo tale da attivare il trasferimento di denaro. Le informazioni personali dovrebbero poi essere inviate a un certo Reverendo Wilson Paul a un indirizzo che parrebbe affidabile in quanto con dominio gmail.com. La truffa è servita.

Anche Habbo Hotel, la community online ambientata in un hotel virtuale dove si può creare il proprio alter ego e interagire con utenti della nazionalità dell’hotel selezionato, negli ultimi giorni è stato oggetto di un attacco di phishing che ha visto il moltiplicarsi di false pagine di accesso alla community di Habbo. L’obbiettivo dei cyber criminali è quello di rubare denaro ai numerosi utenti. L’attacco, condotto su vasta scala, non si è concentrato su una sola nazione, ma G Data ha rilevato come siano state preparate e diffuse sulla rete false pagine di log-in anche in lingua inglese, francese, tedesca e spagnola. Le false pagine di log-in utilizzate sono praticamente identiche alle originali rendendo di fatto molto difficile distinguere quelle vere da quelle contraffatte.

Infine Panda Security avverte che è tornato Koobface , il worm che ha cercato di infettare gli utenti di Facebook, Twitter e altri social network.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore