Facebook, il grande giorno del debutto al Nasdaq

AziendeMarketingSocial media
IPO: Facebook si quota al Nasdaq. Vale 104 miliardi di dollari

Il prezzo di un’azione di Facebook è fissato a 38 dollari. Il numero uno dei social network arriva all’IPO con una valutazione di ben 104 miliardi di dollari

Innanzitutto un dato. La quotazione di Facebook – che avviene oggi al Nasdaq con il simbolo FB – è salita negli ultimi giorni da 28-35 dollari per azione a 34-38 dollari per azione, dimostrando un interesse crescente da parte del mercato. Per fissarsi, ieri sera, a 38 dollari per azione, con una valutazione di ben 104 miliardi di dollari (cifra senza pecedenti per una Ipo Usa) per un incasso di 18,5 miliardi di dollari (secondo solo ai 19,65 miliardi raccolti da Visa al momento dell’Ipo).

Un terzo dei soldi guadagnati, circa 6 miliardi di dollari, rimarrà nelle mani di Facebook per gli sviluppi futuri: nuove acquisizioni dopo quella di Instagram? Avvocati per tutelarsi nella guerre dei brevetti? Gestione della questione scottante della Privacy? Nuove sviluppi di App Mobile per gestire anche la spinosa questione della pubblicità? Migliorie alla nuova Timeline non apprezzata dagli utenti?….
Molte le ipotesi sulle cose da fare
, ma i soldi raccolti garantiranno per gli utenti una certa continuità con la strategia impostata da Mark Zuckerberg, anche se è fuori dubbio che la  mossa di domani non potrà lasciare l’azienda immutata perché Zuckerberg dovrà rispondere non solo agli utenti ma agli azionisti, magari guardando più ai profitti  provenienti  dall’advertising online o dal social gaming.

Con il prezzo del titolo di Facebook a 38 dollari per azione, la sua valutazione è di 80 volte gli utili previsti per il 2012. E questo fa ben sperare tutte le giovani start up della Silicon Valley, che  anelano allo stesso successo, perché Facebook sarà la seconda più grande Ipo dopo quella di Google del 2004. E fra poco arriverà anche Twitter, che già ha ricevuto una valutazione superiore ai 7 miliardi di dollari. Tutte Ipo che ripercorrono la storia delle aziende americane nate tra garage e college.
Anche se c’è chi solleva preoccupazioni su una nuova bolla IT.

Facebook ad oggi fattura quasi 4 miliardi di dollari (erano 3,7  miliardi nel 2011), più dell’ 85% del suo giro d’affari deriva dall’advertising online, sta uccidendo il fenomeno degli sms con grande disappunto degli operatori, mobilita 520 milioni di utenti ogni giorno (dei suoi 900 milioni di iscritti), pubblica più di 3.2 miliardi tra commenti e “mi piace” ogni giorno. Come non potrebbe essere alta l’attenzione sulla Ipo di oggi?

– Cosa sai delle più famose quotazioni in Borsa delle aziende IT? Scoprilo con un nostro quiz
– Conosci il mondo dei social network, Facebook, Twitter,…? Scoprilo con un nostro quiz

IPO: Facebook si quota al Nasdaq. Vale 104 miliardi di dollari
IPO: Facebook si quota al Nasdaq. Vale 104 miliardi di dollari
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore