Facebook lancia il referendum sulla privacy

Autorità e normativeMarketingSicurezzaSocial mediaSorveglianza
La privacy su Facebook: al via il Referendum

Un sondaggio privacy sul sito di Facebook: è un referendum per valutare alcune proposte in tema di riservatezza dei dati nella raccolta pubblicitaria. Mark Zuckerberg cerca i voti degli utenti del social network

Il social network da oltre 900 milioni di utenti indice un sondaggio in tema di privacy tra i suoi iscritti. Il referendum servirà a Facebook per sapere se gli utenti permetteranno una raccolta e diffusione dei dati personali, superiore a quella attuale. Facebook vuole spingere sull’advertising, il motore del suo fatturato, dopo l’addio di GM.

Facebook però vuole spingere sulla pubblicità, senza perdere fidelizzazione e iscritti. Già il lancio della timeline, il famoso “diario”, non è piaciuto alla maggioranza degli iscritti, ma, obtorto collo, almeno in Italia, è stato accettato. Facebook però soffre la concorrenza di Twitter nel Mobile e l’IPO flop in Borsa. Per questo Mark Zuckerberg, Ceo di Facebook, potrebbe ricorrere al Referendum, la “democrazia diretta” per eccellenza.

Le votazioni, al via da venerdì e in questi giorni, dovranno portare alle “urne virtuali” almeno il 30% dell’utenza per ottenere il timbro della validità, coinvolgendo almeno 270 milioni di utenti. Il referendum è consultivo e prende spunto da una serie di proposte: “Ogni utente può votare una sola volta e non è possibile modificare il voto“.

La privacy su Facebook: al via il Referendum
La privacy su Facebook: al via il Referendum
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore