Facebook lancia Nearby friends

ManagementMarketingNetworkSocial media
Facebook apre al pulsante DisLike, per dire Non mi piace
0 0 1 commento

Nearby friends rappresenta una nuova opzione disponibile per l’applicazione di Facebook per smartphone per sapere se gli amici si trovano nei paraggi

Debutta Nearby friends, una nuova opzione disponibile per l’applicazione di Facebook per smartphone per sapere se gli amici si trovano nei paraggi. L’app di Facebook individua gli amici nelle vicinanze. Il social network di Menlo Park introduce le notifiche per trovare gli amici “intorno a noi”, per mettere maggiore enfasi sull’app, dal momento che cerce la base di utenti che si connete in mobilità. Gli utenti possono personalizzare lo strumento Nearby Friends, per incontrare un gruppo di persone per un certo periodo di tempo, ma possono anche decidere di smettere. La funzionalità funziona se è attivata dagli utenti. Con questa mossa, il social netork guidato dal Ceo Mark Zuckerberg entra nel mercato della condivisione di localizzazione. Il sito con oltre 1.2 miliardi di utenti sfida Foursquare, dopo ver acquisito Glancee (startup di tracciamento località) e Gowalla (social network basato sulla localizzazione). Il nuovo servizio Nearby Friends verrà gradualmente adottato nelle prossime settimane. Per tutelare la privacy, si può decidere chi può vedere se si è nei dintorni.

Facebook lancia Nearby friends
Facebook lancia Nearby friends

Foursquare, che per prim rese popolare la posibilità di condividere social location, non si sente minacciato dall’opzione di Faceboo che consente di controllare l’ingresso dei membri in un luogo: “Prodotti in stile Forsquare come Facebook Checkins, Facebook Places, Facebook Nearby, Facebook Friend Finder, non ci riguardano” dichiara in un post su Tumblr il Ceo Dennis Crowley.

Secondo Reuters, la nuova ondata di apps popolari è formata da una classe di applicazioni (compresa Superb su iPhone) che mostrano dove le persone vogliono andare, invece di dire dove sono stati. Annoiati dai soliti ristoranti, club e anche dai solito amici, gli utenti si tuffano in apps che le collegano a nuove località nel mondo reale. Anche Yelp e Forsquare lanciano liste dei desideri. Bandsintown mostra invece i concerti che gli utenti stanno seguendo, mentre Eventbrite, Plancast e Meetup indicano quali amici stanno frequentando certi eventi e quali. Sosh consente di sapere cosa fare in città come San Francisco, Seattle, Chicago, Washington e New York. Infine Klutch aiuta a gestire la programmazione di eventi.

Infine dal report Adobe Social Intelligence, emerge che i video pubblicitari auto-playing, che si avviano da sé sul News Feed (ma senza audio), sono cresciuti del 785% in un anno e del 134% dal quarto trimestre 2013. Il report mostra una solida crescita da parte dell’advertising di Facebook: 260 miliardi di impression pubblicitarie su Facebook, 226 miliardi di post impressions, 17 miliardi di visite da social-networking e 7 miliardi di initerazioni con i post dei brand (commenti, like e condivisioni). Le ad impressions e i click pubblicitari, rispettivamente, crescono del 70% e del 40%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore