Facebook, le foto dei non-amici spiate dal buco digitale della serratura

Autorità e normativeSorveglianza

Il sito di social network, numero uno in Europa, inciampa ancora nella privacy. Ecco come ovviare all’inconveniente

Mentre il Canada si interroga sulle numerose falle nella privacy di Facebook, il sito di social network, numero uno in Europa, fa una nuova gaffe.

Ben due software (Seegugio e Photo Stalker) consentono di s piare le foto dei non-amic i, consentendo di visualizzare le foto dei profili di chiunque. Anche in Rete basta un bug per guardare dal buco digitale della serratura: ma su Facebook non è la prima volta che informazioni riservate e sensibili, finiscono in pasto al pubblico (o ad estranei).

Ecco come ovviare all’increscioso inconveniente: ogni utente dovrebbe impostare la visualizzazione delle immagini all’interno del proprio profilo, in modo da impedirne la libera diffusione.

Dopo aver svuotato la parola “amico” sul Web 2.0, ora è la tutele della riservatezza sempre più sotto pressione su Facebook. Ma il problema è grave: perché su Facebook, i minori e i giovani (che potrebbero in futuro pentirsi della giovanile esuberanza e ingenuità) sono non pochi; su Facebook, gli utenti sono 250 milioni. Non noccioline, ma un quarto di miliardo di persone in carne ed ossa.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore