Facebook, occhio a truffe via applicazioni e e-mail

CyberwarMarketingSicurezza

Attenzione a un’applicazione fasulla per verificare chi ha visulizzato i profili e a e-mail per rubare dati bancari. Gli allarmi di Trend Micro e McAfee

Trend Micro ha individuato un’ondata di applicazioni fasulle che promettono di svelare chi va a vedere i profili inseriti dagli utenti su Facebook. Si tratta però di una promessa del tutto infondata e le applicazioni proposte sono solo una truffa. McAfee avverte invece di e-mail truffaldine a caccia di password bancarie e informazioni personali. Ma andiamo con ordine.

Trend Micro ha infatti identificato almeno 25 differenti copie di una falsa applicazione che si presenta con nomi come “peeppeep-pro”, “profile-check-online” e “stalk-my-profile”.

Gli utenti Facebook devono mettersi al riparo perché potrebbero trovare un post sulla loro bacheca o ricevere una notifica inviati da qualche amico – anche lui vittima inconsapevole – che invita a installare l’applicazione fasulla tra finte rassicurazioni circa l’affidabilità dell’applicazione stessa.

L’applicazione in sé è progettata per apparire convincente, ma nessuno dei numerosi pulsanti “Continue” visualizzati attiva la funzione interna per il controllo dei profili. In realtà questi pulsanti non fanno altro che richiamare un’altra applicazione Facebook per far guadagnare soldi agli “scammer” (truffatori) per mezzo delle inserzioni pubblicitarie.

Un’originale variazione sul tema viene proposta da una versione dell’applicazione, che crea un fotomontaggio degli amici dell’utente il cui profilo è stato compromesso. L’applicazione inoltre invierà a tutti gli amici dell’utente una notifica, pubblicando tali foto.

Per ora Trend Micro invita gli utenti a non cliccare sui link; questi scompariranno dagli stream man mano che Facebook eliminerà le relative applicazioni.

Occhio a false apps su Facebook
Occhio a false apps su Facebook
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore