NOTIZIE

Facebook raddoppia i profitti grazie al Mobile

Facebook prepara l’IPO da record

La quotazione di Facebook al Nasdaq avverrà a metà maggio. Valutazione da 88 miliardi di dollari. Il roadshow inizierà lunedì. Sarà la più grande quotazione della Silicon Valley

Facebook ha reso noti i dettagli finanziari della sua IPO a metà maggio, a partire da una valutazione da 88 miliardi di dollari. Il roadshow inizierà lunedì. Sarà la più grande quotazione della Silicon Valley, superando perfino quella di Google, per raccogliere da 10.6 miliardi di dollari fino a 13.6 miliardi di dollari. È quanto risulta dai documenti della SEC, la Consob americana. Di questi, adranno a Facebook però circa la metà, il resto agli azionisti esistenti. Nell’ultima trimestrale, la prima a ridosso dalla quotazione con il simbolo FB, Facebook ha registrato un miliardo di dollari di ricavi e ha superato il giro di boa dei 900 milioni di utenti.

Le azioni di Facebook avranno un prezzo che oscilla fra 28 e 35 dollari. Ne verrà offerte 337.4 milioni all’IPO. Dunque il social network di Menlo Park verrà valutato fra 77 e 96 miliardi di dollari, quasi quanto il colosso dell’e-commerce Amazon. La valutazione potrebbe essere inferiore ai 100 miliardi di dollari, fino a ieri citati come “obiettivo” dell’IPO. Il road show dovrebbe iniziare lunedì.

Con 11.8 miliardi di dollari all’initial public offering (IPO), che saliranno a 17.6 miliardi di dollari con lo sbarco a Wall Street, Mark Zuckerberg, fondatore e Ceo di Facebook, cementerà il proprio status di  27enne miliardario: un Paperone piazzato fra Steve Ballmer, da oltre 10 anni Ceo di Microsoft, e il russo Vladimir Lisin, nella classifica di Bloomberg. Zuckerberg controllerà il 57% dei voti, mantenendo il suo dominio sul social network, come ha dimostrato anche l’acquisizione da un miliardo di dollari di Instagram, decisa “in solitaria”. Ma Instagram, dopo aver rilasciatop l’app per Android, è passata da 30 a 50 milioni di utenti in poche settimane: rappresenta il lasciapassare di Facebook per il Mobile.

Quali sfide aspettano Zuckerberg? Le sfide sono molteplici, fra rischi ed opportunità: la crescita, innanzitutto; la capacità di traghettare il social network nell’era Mobile; la possibiltà di affrontare la concorrenza di Google, Twitter e social media (pensiamo a quello in più rapida crescita al momento, il giovanissimo Pinterest). Facebook sta anche cercando di aprirsi un varco in Cina, dove la censura finora le ha sbarrato le porte: attraverso Open Compute Project che, supportata da Facebook, si sta alleando con le aziende cinesi Baidu e Tencent.

Se tutto andrà per il verso giusto, Zuckerberg suonerà la campana al Nasdaq MarketSite a Times Square, pochi giorni dopo aver festeggiato il suo 28esimo compleanno.

  • Conoscete i social network come Facebook, Twitter e Pinterest? Misuratevi con un QUIZ!
Facebook: Ipo da record a metà maggio

Facebook: Ipo da record a metà maggio

ITespresso
Autore: ITespresso
ITespresso ITespresso ITespresso

I contenuti di Itespresso.it sono disponibili su Google Currents: iscriviti adesso!

Commenti




Un commento su Facebook prepara l’IPO da record

  • Il 5 maggio 2012 alle 15:37 di mario scola

    FACEBOOK SARA ANCHE QUOTATO IN BORA A CIFRE PAZZESCHE, MA LA QUOTAZIONE CHE IO GLI DO E ZERO.

    PERCHE IL MIO PROFILO E STATO VIOLATO E HO PROVATO TUTTI I LINK DEL CENTRO ASSISTEMZA DI FACEBOOK, MA IL LADRO DI PROFILI MI BLOCCA OGNI CONTATTO,, DA ESSERE QUELLO MDA AIUTARE STO PASSANDO ANCHE DA BUJGIARDO, PERCHE DOPO UN PO DI VOLTE CHE PROVO A MODIFICARE LA PASSWORD, I GENIALI UOMINI DI FACEBOOK, MI BOLOCCANO ANCHE LORO, NON SOLO IL LADRO DI PROFILI, E IO SONO MOLTO OS+ìFFESO E DELUSO DA TUTTO QUANTO CONCERNE LA SICUREZZA E L’AIUTO CHE DANNO AI LORO UTENTI, TANTO SO CHE ANCHE QUESTA MIA CADRA NEL VUOTO MA SE QUALCUNORIUSCIREBBE A CONTATTARE FACEBOOK, E AVVERTIRLI CHE UN LADRO DI INDENTITA, GIRA SUI LORO ACCAUNT SAREBBBE UTILE,

    SCOLA MARIO

Lascia un Commento

  • I campi obbligatori sono contrassegnati *,
    L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>