Facebook semplifica la privacy

Autorità e normativeSorveglianza

Le nuove opzioni per la tutela della privacy, offrono agli utenti maggiore controllo sull’accesso alle configurazioni e alle informazioni da condividere con altri

Facebook, dopo alcune gaffes sulla privacy che hanno procurato al social network più d’una tirata d’orecchi da parte della Ue , del Garante Privacy italiano e Eff , torna a parlare di tutela della riservatezza.

Lo Chief privacy officer di Facebook, Chris Kelly, ha spiegato in un blog che Facebook ha deciso di semplificare la privacy: le nuove opzioni sono destinate a offrire agli utenti maggiore controllo sull’accesso alle configurazioni e alle informazioni da condividere con altri.

Il social networking è basato sulla condivisione, ma la privacy e la possibilità di scegliere con chi condividere, non sono un optional.

Le opzioni a disposizione degli utenti verranno, dunque, semplificate, per evitare un’inutile giungla. Facebookoffre una singola pagina da cui i privacy setting possono essere applicati, ma sta pensando di integrare un menu a tendina per consentire agli utenti di impostare le regole di accesso su temi ad hoc: per esempio organizzare una festa a sorpresa per un amico, mandando informazioni a tutti, escluso l’ospite d’onore.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore