Facebook sfida Snapchat con le Instagram Stories

MarketingSocial media
Facebook lancerà Instagram Storie, per sfidare Snapchat
1 3 Non ci sono commenti

Prima ha introdotto i messaggi a scomparsa su Messenger, quindi Facbook gioca la carta delle «Stories». Presto su Instagram, al prossimo aggiornamento per i sistemi operativi iOs e Android

Facebook lancia le Instagram Stories, storie che durano 24 ore sul social network delle foto e poi scompaiono, in stile Snapchat.

Facebook ormai realizza 2 miliardi di dollari di profitti trimestrali, ma ha subìto l’onta del sorpasso di Snapchat nei video: ne vengono visualizzati 10 miliardi su Snapchat contro gli 8 miliardi sul social del Ceo Mark Zuckerberg. Facebook, che aveva tentato senza successo di acquisire il pericoloso rivale, sfida Snapchat su più fronti: prima ha introdotto i messaggi a scomparsa su Messenger, quindi gioca la carta delle «Stories», presto su Instagram, al prossimo aggiornamento per i sistemi operativi iOs e Android.

L'ambizione di Instagram, a partire dalla sfida a Snapchat
L’ambizione di Instagram, a partire dalla sfida a Snapchat

Instagram Stories aggiungerà una serie di filtri e strumenti per personalizzare i contenuti, a partire dalla possibilità di aggiungere il testo, oltre a impostare la privacy. Le pubblicazioni si potranno salvare sullo smartphone e si visualizzeranno nella parte alta del flusso. La prima storia sarà la nostra, seguita da quelle dei contatti con cui interagiamo più spesso: quando pubblicano qualcosa di nuovo, la loro immagine sarà circondata da un cerchio colorato.

Dalla trimestrale emerge che il numero uno dei social network domina l’advertising mobile, grazie alla popolarità dei video in diretta. Facebook chiude il secondo trimestre, registrando 1.7 miliardi di utenti (contro 1.65 miliardi precedenti e 1.49 miliardi di un anno fa), di cui 1.13 miliardi usano il servizio di streaming, Facebook Live video, nonostante l’agguerrita concorrenza di Snapchat e YouTube.

Il fatturato balza in avanti del 59% a 6.44 miliardi di dollari, mentre la componente Mobile raggiunge l’84% del fatturato derivante dalla pubblicità, contro il 76% di un anno fa (pari a 5.2 miliardi di dollari). Anche l’app Instagram fornisce un contrubuto reale ai conti di Facebook. Il social media mette a segno profitti pari a 97 centesimi per azione oltre le previsioni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore