Facebook: stop al mercato secondario, si prepara l’IPO

AziendeMarketingSocial media
Facebook compra Glancee

Il social network con 850 milioni di utenti fermerà gli scambi al Secondary-Market in settimana. E si prepara alla quotazione a Wall Street, mentre Mark Zuckerberg visita la Cina

Mentre Mark Zuckerberg visita la Cina – in questi giorni sono in Cina il Ceo di Apple, di Facebook e di Nokia -, Facebook annuncia che lo stop al mercato secondario avverrà in settimana. Ormai è tempo di IPO: ormai entra nel rush finale la fase della quotazione, in cui Zuckerberg spera di racogliere almeno 5 miliardi di dollari (ma c’è chi dice che punti a 10 miliardi), in un’IPO prevista fra 75 e 100 miliardi di dollari.

Il social network di Menlo Park chiude il mercato secondario in cui in questi anni è cresciuto esponenzialmente, per farsi trovare pronto alle prove generali dell’IPO.

A fine febbraio sul mercato secondario Facebook era calato del 5% a 93 miliardi di dollari di valutazione, pari a 40 dollari a unità. Il social network, guidato dal Ceo Mark Zuckerberg, teme un impatto negativo dell’azione legale di Yahoo!, nel caso in cui il tribunale desse ragione al portale di Sunnyvale, che contesta a Facebook la violazione di vari brevetti. È vero però che Facebook ha comprato 750 brevetti da IBM per difendersi: la causa è solo in fase embrionale ed è presto per dire come finirà.

Facebook ha reso noto che i minuti totali al giorno trascorsi da tutti gli utenti sono cresciuti del 57 percento a gennaio, rispetto a un anno fa, mentre la media del numero dei minuti giornalieri per membro è salita del 14 percento. Facebook ormai sta per entrare nell’età adulta e a Wall Street si farà sul serio.

Facebook chiude il mercato secondario e prepara l'IPO
Facebook chiude il mercato secondario e prepara l'IPO a Wall Street
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore