Facebook testa il suo assistente vocale in Messenger

MarketingSocial media
Facebook M sfida Siri, Cortana e Google Now
1 0 Non ci sono commenti

Con M, Facebook sfida Siri e Google Now con un assistente vocale dentro Messenger

Facebook vuole sfidare Apple Siri, Microsoft Cortana e Google Now con un assistente vocale dentro Messenger. Il social network di Menlo Park sta testando M”, l’assistente digitale nel servizio Messenger. Esso risponde a domande con un aiuto umano in diretta e gestisce operazioni come l’acquisto online di regali e la prenotazione di un ristorante.

Facebook con assistente digitale M
Facebook con assistente digitale M

L’assistente digitale M è “potenziat dall’intelligenza artificiale, allenata e supervisionata da persone in cane ed ossa” ha spiegato in un post David Marcus, vice presidente dei prodotti Messaging.

Facebook sottolinea che M può dare una mano agli utenti, dal trovare regali per bambini a ordinare fiori per il compleanno di un’amica.

Facebook M sfida Siri, Cortana e Google Now
Facebook M sfida Siri, Cortana e Google Now

Anche Facebook entra nell’era dell’intellogenza artificiale. Se Apple ha Siri, Google Google Now, IBM Watson, e Microsoft Cortana, ora Facebook può contare su M.

Facebook ha 1,5 miliardi di utenti, mentre Messenger è salito a 700 milioni. Facebook spera che M aiuti le persone a “focalizzarsi a ciò che è importante nelle loro vite.”

Con l’acquisizione a fine gennaio di Wit.ai, specialista di riconoscimento del linguaggio, Facebook ha iniziato ad iniettare una dose di umanità nel suo assistente personale.

Lo speech-recognition è entrato nei progetti del social network, interessato alla possibilità di trasformare il linguaggio in dati e sempre più focalizzato sull’intelligenza artificiale.

UPDATE: Lunedì scorso il social network di Menlo Park ha registrato un nuovo record: si è connesso a Facebook un miliardo di persone, pari a un abitante su sei del pianeta, nell’arco di un solo giorno.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore