Falla zero-day su tutte le versioni di Internet Explorer

CyberwarMarketingSicurezza
Falla su tutte le versioni di Internet Explorer, dalla 6 alla 11
0 0 1 commento

Microsoft avverte che una vulnerabilità è stata individuata su tutte le versioni di Internet Explorer. Per Xp suona l’ennesimo campanello d’allarme: è l’ora dell’upgrade

Microsoft lancia l’allarme che una vulnerabilità zero-day è stata individuata su tutte le versioni di Internet Explorer. La falla permette esecuzione di codice da remoto. Per chi sta utilizzando Internet Explorer su Windows Xp, l’allarme si fa serio visto che non riceverà aggiornamenti di sicurezza e patch: forse è giunta l’ora di effettuare l’upgrade a una versione più recente di Windows. La vulnerabilità, presente su tutte le versioni di Internet Explorer (dalla 6 alla 11) può permettere a malintenzionati i pieni permessi degli utenti sui computer, consentendo loro di installare programmi, vedere e cancellare dati, il tutto solo visitando certi siti.

Falla su tutte le versioni di Internet Explorer, dalla 6 alla 11
Falla su tutte le versioni di Internet Explorer, dalla 6 alla 11

Chi utilizza Internet Explorer di Xp non riceverà patch, poiché è scaduto il supporto tecnico dallo scorso 8 aprile, al contrario di chi possiede più moderne versioni di Windows. Ormai è chiaro che Windows XP non è più sicuro: l’upgrade è fortemente raccomandato. L’azienda di sicurezza FireEye avverte di aver monitorato attività di exploit della falla su Internet Explorer 9, 10 11 e Adobe Flash.

In attesa della pach per Internet Explorer, è consigliato utilizzare altri browser come Google Chrome o Mozilla Firefox, browser supportati anche da Xp. Microsoft ha pubblicato alcuni metodi più avanzati sul service advisory, a partire dall’abilitazione di Enhanced Protected Mode.

Secondo F-Secure, la fine del supporto di Microsoft a Windows XP potrebbe comportare un escalation di attacchi a questo vecchio sistema operativo: le aziende che continueranno ad usare Xp per tutto il 2014, rischiano di finire preda di attacchi zero-day. Anche Sophos teme un boom di malware e spam per Xp. Fortemente consigliato è il passaggio a Windows 7 e Windows 8. Secondo il McAfee Labs Threats Report: Fourth Quarter 2013, è in pieno boom il cyber crimine con 200 nuvi attacchi al minuto, per un totale di 200 milioni di varianti di malware scoperti da McAfee nel quarto trimestre del 2013.

Secondo Net Applications, anche Internet Explorer su Pc è in crescita: dal  57.6% di agosto al 57.8% di settembre.

Conoscete Windows 8? Misuratevi con un Quiz!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore