Fastweb, fra alleanze mobili e previsioni

Workspace

L’Ad Parisi sottolinea che trattative sono in corso non solo con Vodafone. Intanto le previsioni di fatturato sono rosee

La smentita di una trattativa esclusiva con Vodafone è giunta nelle ultime ore per bocca dell’Ad di Fastweb Stefano Parisi. A fine anno la società aveva annunciato il mandato a Deutsche Bank per prossime alternative strategiche, comprese alleanze. Il fondatore di Fastweb Silvio Scaglia, che detiene il 25% del capitale, potrebbe quindi ridurre o cedere la sua partecipazione, in vista di un’uscita simile: ma al momento non ci sono novità di trattative. L’accordo commerciale con Vodafone (con al centro un’offerta fisso-mobile) per ora è solo un’ipotes i, da vagliare insieme ad altre. Nel corso della presentazione della campagna pubblicitaria del gruppo, che vede come testimonial Valentino Rossi, Fastweb ha inoltre sottolineato che l’azienda è aperta ad accordi commerciali nel mobile con tutti. Sui dati di mercato, che dovrebbero uscire il prossimo 20 gennaio, Fastweb prevede un fatturato a quasi 1 miliardo di euro nel 2005, in linea con le attese. L’Ad di Fastweb infine ha posto l’accento

sull’IpTv, che sarà la grande protagonista del 2006: Fastweb è in anticipo di ben quattro anni, e potrà farsi valere sulla concorrenza in arrivo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore