Fcc apre al WiFi 2.0

MobilityNetworkWlan

Diventerà l’idea di Google ed altre aziende di sfruttare i cosiddetti White space, lasciati liberi dalle frequenze Tv

La Federal Communications Commission (Fcc) apre le porte allo spettro dei cosiddetti White space. I white spaces sono alcuni canali analogici (dai 300 ai 400 MHz) destinati al broadcast delle emittenti televisive, liberati dal passaggio al Digitale, che potrebbero essere sfruttati dagli operatori Wireless come piattaforma di connettività broad band wireless utilizzabile anche da dispositivi mobili (Google android in testa). Si tratta di un wireless a banda larga in grado di penetrare muri e “viaggiare” a lunga distanza.

Il WiFi 2.0 è più vicino del previsto. L’idea di Google di sfruttare i cosiddetti White spaces ha trovato l’ appoggio e l’ok della Fcc statunitense, pronta a offrire le altre frequenze Tv per il WiFi 2.0.

Google, dopo aver lanciato

G1, il primo Gphone con Google Android , è tornato alla carica degli White space, per trasmettere il traffico Internet negli “spazi bianchi” dello spettro Tv. Google ha fatto lobby con Dell, Hp, Motorola, ma anche l’arci rivale Microsoft, presso Fcc: con lo scopo di aprire le porte a una connessione low-cost e a nuovi servizi innovativi.

Infatti il WiFi 2.0 potrebbe anche cambiare drasticamente la filosofia del gestore mobile: si potrebbe arrivare addirittura alla telefonata mobile all’asta. Non più una o due Sim su un cellulare, bensì poter partecipare a un’asta al ribasso tra Gsm, Cdma e WiFi o WiMax. Stando a un recento brevetto di Google , il telefonino potrà selezionare l’offerta migliore per ogni chiamata.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore