Fcc spiega la connessione fra Pil e banda larga

NetworkReti e infrastrutture

La statunitense Federal Communications Commission (Fcc) spiega che una crescita del 10% della disponibilità della banda larga significa un rialzo del Pil da 1.2 a 1.5 punti

Il Pil non farà la felicità, ma la banda larga fa accrescere il Pil. Julius Genachowski della Federal Communications Commission (Fcc) ha illustrato quale correlazione intercorre tra Pil e banda larga.

Fcc spiega che una crescita del 10% della disponibilità della banda larga significa un rialzo del Pil da 1.2 a 1.5 punti. Lo riporta InformationWeek .

Il National Broadband Plan da 7 miliardi di dollari dovrà dare una mano agli Usa a voltare pagina nell’anno nero della recessione.

Speriamo che anche il governo Berlusconi legga i numeri citati dalla Fcc statunitensi: per scongelare gli 800 milioni di euro destinati alla banda larga, serve forse uno sforzo di immaginazione. La banda larga farà almeno la felicità di chi oggi vive nel Divario digitale.

Dì la tua nel Blog Scacco al Web: Banda larga, iniziamo dalla campagna?

Leggi l’ANALISI: Colpo di spugna sulla banda larga: in Italia Internet è strategica?

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore