Fecebook lancia la Democrazia diretta 2.0

Aziende

I nuovi termini del servizio, dopo la bufera della scorsa settimana, si chiamano Direct Democracy 2.0. Il Ceo Mark Zuckerberg offre due documenti “Facebook Principles” e “Statement of Rights and Responsibilities” sottoposti a feedback. Le informazioni potranno essere cancellate dall’utente

Facebook vuole voltare pagina dopo essere finita nell’occhio del ciclone per via delle modifiche ai termini di servizio . Dopo la repentina retronarcia, il sito di social network, in pratica, offre agli utenti una prova di democrazia diretta, chiedendo loro di governare il sito.

Il Ceo Mark Zuckerberg lancia Direct Democracy 2.0: due documenti ” Facebook Principles ” e ” Statement of Rights and Responsibilities ” vanno al voto: non avranno effetto finchè non avranno feedback e saranno modificati.

Il documento sui principi si ispira alla filosofia di Facebook: libertà di condividere e connettersi, Proprietà e controllo dell’informazione, libero flusso dell’informazione, Fundamental Equality, valore sociale, piattaforme aperte e Standards, servizi fondamentali, Welfare comune, processi trasparenti, One World.

I principi includono la visione dell’informazione sul sito, che non sarà eternamente disponibile ma può essere cancellata dall’utente, le nuove regole dovranno avere input dagli utenti e le norme d’uso dovranno essere chiare ed esplicite.

“Per essere sempre aggiornato iscriviti alla newsletter, clicca qui !”

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore