Federcomin: Italia al palo

Workspace

L’Osservatorio semestrale della Società dell’Informazione fotografa l’Italia digitale e osserva un arresto nella spesa IT. Bene consumer e Tlc

L’Osservatorio semestrale della società dell’informazione, promosso dal Ministero dell’Innovazione e realizzato da Federcomin, ha sfornato cifre e percentuali per fotografare i progressi dell’informatica in Italia: la spesa Ict in Italia nel 2004 cresce di poco rispetto al Pil (5,5% contro il 5,3%), mentre sono in ascesa Tlc (3,6% ) e il consumer. Nel consumer il 58% delle famiglie ha un Pc, e sono 7,9 milioni gli utenti italiani che hanno adottato la banda larga. Cresce inoltre il numero di cittadini che si collegano ai siti della Pa: 10,4 milioni, più 21% rispetto al l’anno scorso. L’e-commerce è ancora sottostimato, ma vale circa il 6,1% sul fatturato delle aziende. Il 15,9% degli italiani ha l’abbonamento alla Pay-Tv. La pubblicità online è ancora contenuta (1,4%, pari a 107 milioni di euro) ma è in crescita costante. Broad band, digitale terrestre e Rfid sono le tecnologie traino per il futuro dell’IT in Italia.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore