Ferrari Data Center Grand Opening va in scena a Maranello

ComponentiWorkspace

APC presenta per la prima volta ai propri clienti un progetto integrato nel settore High Performance Computing

L’High Performance Computing (HPC) assiste al lancio di un progetto integrato che porta la firma di APC, Amd e Fluent. A Maranello verrà presentato il prossimo 10 ottobre Ferrari Data Center Grand Opening: si tratta del nuovo data center di Ferrari, elaborato da American Power Conversion, dedicato alla ricerca e sviluppo dell’aerodinamica e realizzato in collaborazione dai tre partner tecnologici. Il data center della Scuderia Ferrari Marlboro, il team dedicato alla Formula Uno, è un esempio concreto nella realizzazione di un progetto HPC (High Performance Computing), un settore in costante crescita, che indirizza vari segmenti di mercato – dalla bioscienza all’analisi di processo, dalla progettazione meccanica ad applicazioni economiche/finanziarie – e richiede elevati livelli di prestazioni, stabilità, affidabilità. Nel corso della giornata i partecipanti avranno l’opportunità di ascoltare dalla viva voce dei protagonisti quali sono state le esigenze e i requisiti principali del team di progettazione di Scuderia Ferrari Marlboro in un settore critico quale quello della ricerca e sviluppo, e sviscerare le problematiche e le sfide affrontate nella progettazione e implementazione del data center. L’evento si concluderà poi con una visita esclusiva al centro stesso che integra un imponente supercomputer – basato su processore AMD Opteron con Direct Connect Architecture ? per le simulazioni di calcolo della dinamica dei fluidi utilizzando il software e i servizi di Fluent, leader nel settore CFD (Computationl Fluid Dynamycs). L’infrastruttura fisica è invece costituita da InfraStruXure di APC, con raffreddamento integrato, che fornisce alimentazione, raffreddamento, gestione e servizi in un design ottimizzato per rack e scalabile in termini di capacità dei server, ideale per implementazioni ad elevata densità. “Abbiamo collaborato strettamente con la Scuderia Ferrari per supportarli nell’implementazione di una soluzione ideale per il loro sofisticato data center di ricerca e sviluppo, che alloggia uno dei più grandi supercomputer privati di tutto il mondo” ha aggiunto Dwight Sperry, general manager del gruppo APC Enterprise Systems and Business Networks. “I processori AMD Opteron sono progettati per aiutare i clienti di ottenere performance superiori e una maggiore efficienza nel data center,” ha affermato Marco Piattelli, Business Development Enterprise Senior Manager EMEA, AMD. Infine, Antonio Calabrese, responsabile dei sistemi informativi in Ferrari ha affermato: “AMD, APC e Fluent hanno dimostrato di avere il livello di competenza e flessibilità necessario per soddisfare le nostre richieste.”

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore