Fifa Calcio 2005

Management

"E il sogno diventa realtà… Hanno vinto la coppa!"

È la nuova edizione del gioco calcistico di Electronic Arts Sport con licenza ufficiale FIFA. Questa volta gli sviluppatori della software house canadese hanno optato per un potenziamento della giocabilità invece di limitarsi, come era spesso accaduto in molte delle edizioni precedenti, al solo restyling della grafica. Il cambiamento di direzione si traduce in parte nello sviluppo degli aspetti gestionali legati al mondo del calcio e in parte in una giocabilità sul campo “fisica” e dinamica sullo stile di Pro Evolution Soccer 4, il miglior titolo legato al calcio attualmente in circolazione. Il gioco può essere apprezzato in pieno solo scegliendo la modalità Carriera. Proprio come un allenatore in erba uscito da poco dal “super” corso di Coverciano, vi troverete a scegliere quale squadra guidare tra i team di serie minori (Serie B, First Division eccetera) che vi verranno proposti. L’obiettivo è raggiungere i traguardi stabiliti dalla proprietà: la salvezza, un campionato “tranquillo” o la promozione. Se riuscirete nell’intento, la vostra fama aumenterà e vi verranno poi proposte panchine più importanti. A ogni vittoria in campionato si guadagnano dei punti da spendere per potenziare il vostro staff: l’allenatore dei portieri o degli attaccanti, il personale dedicato alla gestione del reparto finanziario, il talent scout e così via. Potrete poi organizzare la gestione della squadra operando cessioni e acquisti dei giocatori sul mercato e scegliere gli schemi per i calci piazzati, all’interno di un’inusuale ampia disponibilità. Le novità sostanziali riguardano però la giocabilità vera e propria. Provare a eseguire particolare movimenti, come lo stop a rientrare, serpentine, scambi di prima e “dai e vai”, offre la gradevole sensazione di trovarsi in mezzo al campo. La stessa introduzione del tocco di prima, pur non risultando così decisiva, contribuisce a incrementare le possibilità di gioco. Ottima poi risultano la fisicità della palla e la riproduzione degli effetti di scontri e tackle vari. Gli effetti audio, i cori da stadio o anche il rumore del semplice contrasto tra giocatori sono riprodotti in maniera egregia. La grafica risulta gradevole, niente di eccezionale, ma funzionale alla giocabilità: il tocco di classe è la riproduzione dei lineamenti somatici dei giocatori più famosi, identici alle controparti reali. Certo rimane ancora una serie di difetti che impediscono al titolo di raggiungere l’eccellenza. L’intelligenza artificiale, soprattutto quella che controlla i giocatori avversari, spesso non è ben bilanciata: i centrocampisti non aggrediscono lo spazio quando dovrebbero, i giocatori spesso cincischiano palleggiando a centrocampo a cinque minuti dalla fine e perdendo uno a zero, o sono colpiti da amnesie difensive semplicemente inspiegabili. Oppure, nel caso opposto, capita di vedere un giocatore che parte a tutta birra sulla fascia senza che sia possibile fermarlo in alcuna maniera se non con una cannonata (una possibilità peraltro esclusa dalle opzioni di gioco). La realizzazione dei calci piazzati risulta poi troppo standardizzata e le modalità di esecuzione finiscono per essere sempre le stesse. Pessima, invece, la telecronaca della coppia Bruno Longhi e Giovanni Galli: è impersonale, e spesso risulta del tutto fuori fase. I giocatori non vengono quasi mai nominati per cognome. Nel complesso però l’effetto d’insieme di Fifa Calcio 2005 risulta sorprendentemente efficace e il gioco è molto divertente. Consigliato a tutti gli appassionati di calcio.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore