File-Sharing. Condannato Utente Di BitTorrent

NetworkProvider e servizi Internet

Sembrava essere diventata ormai una abitudine legale quella di un ragazzo che era dedito all’uso del software BitTorrent per scaricare e condividere materiali coperti dal diritto d’autore

HONG KONG (HONG KONG). Passera’ alla storia come il caso del primo utente arrestato per aver utilizzato fraudolentemente il software BitTorrent e scaricare materiale protetto. Chan Nai-ming, questo il nome dell’utente, si e’ subito dichiarato colpevole di violazione delle norme sul diritto d’autore. Il 38enne cinese e’ stato arrestato in Giappone, dove si trovava in quel momento. Sul fenomeno del file-sharing, i Giudici non hanno ancora intrapreso una comune linea di tendenza. Da un lato vi sono casi in cui non viene configurato l’apetto criminale del soggetto e dell’azione compiuta, dall’altro esempi come quello sollevato dalla Motion Picture Association of America (MPAA) in cui recentemente la Corte Suprema ha stabilito che le reti di peer-to-peer sono responsabili se incoraggiano gli utenti a copiare musica, videro e opere protette.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore