Fimi scommette sulla musica digitale

AccessoriWorkspace

Cielo sereno nelle previsioni della Federazione dell’industria musicale italiana

Volge al bello il barometro della musica digitale, forte dei risultati conseguiti negli ultimi mesi. Lo spiega Fimi, la Federazione dell’industria musicale italiana, secondo la quale la musica digitale in Italia nel mercato dell’industria discografica dovrebbe passare dall’attuale 4% del 2005 a un promettente 10% del 2006. Il mercato della musica digitale in Italia, forte di 11 milioni di euro di fatturato con la musica scaricata dalla rete e dai telefonini, è in via di consolidamento.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore