Findomestic, la spesa IT mette a segno una crescita del 4% in Lombardia

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

Il mercato dei prodotti informatici, con 297 milioni di euro, mette a segno in Lombardia un incremento della spesa del 4%, superiore alla media nazionale del 3,1%.

Nel 2010 il reddito pro capite in Lombardia è fermo al palo a 20.826 euro: segna infatti una modesta crescita dello 0,6% rispetto al 2009. La provincia di Milano (con 23.374 euro) vanta invece il reddito disponibile pro capite più elevato a livello nazionale.  Il comparto dell’informatica registra una crescita del 4%, mentre è in calo dell’1% la spesa per l’acquisto di beni durevoli, a quota 12.340 milioni di euro. Questi dati non includono il fiorente mercato degli smartphone.

Il mercato dei prodotti informatici, con 297 milioni di euro, mette a segno un incremento della spesa del 4%, superiore alla media nazionale del 3,1%.

Il comparto informatica, infine, che nel complesso in Lombardia nel 2010 valeva circa 297 milioni di euro, ha registrato consumi complessivi di circa 120 milioni di euro a Milano (+3,9%), 37 milioni a Brescia (+4%), 33 milioni a Bergamo (+4,1%), 27 a Varese (+4,1%), 18 milioni  a Como (+4,1%) e 16 milioni a Pavia (+3,9%). Chiudono la classifica Mantova con 12 milioni di € (+4,1%), Cremona con 11 milioni di euro (+4%), Lecco con 10 milioni di euro (+4,1%), Lodi con 7 milioni (+4%) e Sondrio a quota 6 milioni di euro (+3,8%).

Le difficoltà economiche dell’ultimo periodo favoriscono l’emergere di nuove forme e iniziative di consumo quali la banca del tempo, il car pooling e i gruppi di acquisto solidali (GAS). Crollano del 6.6% gli acquisti di auto e motoveicoli nuovi (-12,9%).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore