Finisce con un pareggio la seconda partita del torneo di scacchi

LaptopMobility

Il campione di scacchi Garry Kasparov ha pareggiato la seconda partita contro il programma campione del mondo Deep Junior

Nelle epiche battaglie di Kasparov contro il supercomputer IBM Deep Blue nel 1996 e 1997, il vincitore della seconda partita avrebbe vinto lintero torneo. Sei anni fa, Kasparov si era indebolito dopo aver perso questa fase del torneo, psicologicamente turbato da unanalisi che aveva mostrato come egli avesse perso lopportunità di pareggiare la partita. Kasparov e Shay Bushinksy and Amir Ban, i programmatori di Deep Junior, si sono accordati per il pareggio dopo 30 mosse in poco più di tre ore di gioco, in una tesa partita tattica. Deep Junior è il vincitore del campionato mondiale di scacchi per computer dellanno scorso ed è considerato superiore ad altri sistemi per quanto riguarda la valutazione delle posizioni dei pezzi. Nella gara che vede contrapposti lintuizione e lesperienza umana da una parte e la potenza di calcolo della macchina dallaltra, Kasparov ha ottenuto una vittoria convincente nella prima partita di domenica scorsa. Per il momento, dunque, conduce il torneo da un milione di dollari, sancito dalla International Chess Federation, per 1,1/2 punti a 1/2 punto. Chi vince ottiene un punto e chi pareggia ne ottine mezzo. Quando Deep Junior, che ha giocato con i bianchi, ha aperto il gioco muovendo il pedone di re di due caselle, Kasparov ha risposto con una variante della Difesa Siciliana, uno dei suoi preferiti, aggressivi sistemi quando gioca con i neri. Dopo una serie di scambi alla ventiduesima e ventitreesima mossa, Kasparov ha lasciato a Deep Junior una preziosa torre per un alfiere, ma la risultante situazione ha dato al giocatore umano la possibilità di minacciare il re del computer. Kasparov, che ha dichiarato di volere una rivincita per la sua sconfitta contro Deep Blue nel 1997, nelle mosse successive ha optato per una tattica meno rischiosa che non ha dato chance di vittoria a nessuna delle due parti, hanno commentato spettatori esperti, e il pareggio voluto.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore