Finisce un’era: Kodak dà l’addio al business delle fotocamere

AziendeMarketing

Eastman Kodak, pioniere della fotografia, esce dal mercato delle foto e videocamere digitali

Kodak ha reso noto il piano di uscita dal mercato dei dispositivi capture. Entro fine giugno Kodak dà l‘addio al business delle fotocamere, delle video camere tascabili, e delle cornici digitali. Il pioniere della fotografia, “sinonimo di fotografia”, Eastman Kodak aveva dovuto chiedere la procedura per il Chapter 11, per evitare la bancarotta poche settimane fa.

Kodak cercherà di dare in licenza il suo storico brand ad altri produttori di dispositivi, mentre esce dal mercato fotocamere nella prima metà del 2012. Kodak, che con questa mossa pensa di risparmiare 100 milioni di dollari all’anno, focalizzerà le proprie attività del settore consumer su opportunità di crescita più redditizie.

La ristrutturazione, che ha tagliato 47.000 posti di lavoro dal 2003, chiuso 13 fabbriche che producevano film, carta eccetera, oltre a 130 laboratori fotografici, ha raggiunto costi per 3,4 miliardi di dollari, secondo Bloomberg. Kodak detiene ancora 1,000 brevetti nel campo del digital, un asset prezioso in tempi di “guerre di brevetti” nel mercato Mobile. Kodak potrebbe in futuro monetizzarli.

Kodak stampanti Inkjet
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore