Firefox 3.6.4 dà addio ai crash

ManagementMarketingNetwork
Mozilla Firefox

Il browser open source di Mozilla acquista stabilità, mettendo Flash, Silverlight e estensioni in un processo separato. Firefox 3.6.4 è in download

Il browser acquista stabilità, mettendo Flash, Silverlight e estensioni in un processo separato. Al via il Progetto Lorentz e addio ai crash con la versione di Firefox 3.6.4.

Oltre a correggere i bug della precedente versione 3.6.3, la nuova versione del browser gratuito e open source di Mozilla introduce i processi separati. In caso di arresto anomalo dei plug in di Adobe Flash Player, QuickTime e Microsoft Silverlight, il browser non smetterà di funzionare e si eviterà di vedere interrotta in maniera brusca la navigazione su Web.

In questo caso l’arresto del plug in non chiuderà più all’improvviso la finestra del browser, ma sarà sufficiente effettuare il refresh della pagina per riavviare il plug in stesso. La versione 3.6.4 è in lingua italiana.

Il fiore all’occhiello di Lorentz è la funzionalità out-of-process plug-ins (OOPP), in grado di isolare l’esecuzione di Adobe Systems Flash o Apple Quicktime int processi separati di computing rispetto al processo principale (main) del browser. OOPP funzionerà così: quando i programmi Flash vanno in crash (causa di comuni problemi in Firefox) all’utente si presenta un messaggio di errore in un Tab del browser invece del completo crash e riavvio.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore