Firefox e OpenOffice ai vertici open source, ma Stallman dice no al cloud

Workspace

Open Source Census premia il browser di Mozilla e la suite libera di produttività tra i programmi open source più popolari in azienda. Invece Richard Stallman del progetto Gnu spara a zero contro il cloud computing

Firefox e OpenOffice sono i programmi open source (rispettivamente, un browser e una suite libera di produttività) più popolari in azienda. Open Source Census , era venuto alla ribalta, lo scorso giugno, come progetto collaborativo che valuta l’impatto del software a sorgente aperto in ambito aziendale, in quanto era sponsorizzato da Microsoft , interessato a conoscere i punti di forza (e gli eventuali talloni d’Achille) del nemico. Scopo del progetto è “contare il numero di installazioni per ogni singolo pacchetto open source”. Il censimento utilizza OSS Discovery di OpenLogic, un tool che intende rilevare il software open e trasferire i dati raccolti in forma anonima nei database in remoto.

Ecco, allora, i dati della ricerca: OpenOffice è stato trovato sul 45% di macchine Linux e Windows; OpenOffice balza al 73% nei Pc personali piuttosto che nei computer corporate; inoltre èpiù presente su macchine Linux che Windows. L’open source piace poi più in Europa che in Usa.

Un’altra analisi, firmata da OpensourceWindows.org , promuove su Windows: Firefox e OpenOffice, oltre a Cabos per P2P file sharing, Thunderbird per le email, e il client Azureus BitTorrent.

Infine, arriva dal guru del Software Libero, Richard Stallman, l’attacco contro contro il cloud computing: il “software come servizio” che considera il sistema operativo un’appendice inutile, non va giù a Stallman. Per motivi di sicurezza (delegare tutti i propri dati a terzi), per motivi di affidabilità, di costi e di filosofia.

Il fatto che il concetto di cloud sia tuttora funoso, lo dimostrano anche recenti affermazioni di Microsoft e Oracle. Microsoft, che a Pdc di ottobre presenterà Red Dog , mostrerà un punto di vista differente dall’opinione corrente di cloud computing. Oracle invece a OpenWorld 2008 ha dato un assaggio della partnership con Ec2 di Amazon.

Leggi The Inquirer: Stallman: il Cloud Computing? È nuvoloso…

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore