Firenze vanta l’Adsl più veloce, ma il Sud batte il Nord

MarketingNetworkProvider e servizi Internet
SOStariffe.it fotografa lo stato dell'Adsl Italia
2 0 1 commento

Dall’ultimo osservatorio di SOStariffe.it emerge che le Regioni meridionali viaggiano in Rete con una velocità di navigazione reale più alta rispetto a quelle del Nord e del Centro. Fra le città vince Firenze

SOStariffe.it fotografa lo stato dell’Adsl Italia. Il Sud batte il Nord secondo una ricerca sulla velocità effettiva delle connessioni Adsl in Italia di SosTariffe.it. Aree del nostro Paese, ancora considerate arretrate, viaggiano invece con un Adsl più veloce del Nord. Dall’ultimo osservatorio emerge che le Regioni meridionali viaggiano in Rete con una velocità di navigazione reale più alta rispetto a quelle del Nord e del Centro. L’indagine, condotta analizzando oltre 500.000 speed test effettuati dai visitatori di SosTariffe.it in tutta Italia da maggio 2010 a luglio 2013, ha permesso di individuare e attestare la velocità della connessione Adsl in Italia.

Come fotografato dall’Unione Europea, in Italia più del 96% delle connessioni a Internet da linea fissa avviene tramite linee Adsl. A livello nazionale la velocità media si attesta intorno ai 5,1 Mbps. Al Sud la velocità reale registrata risulta maggiore: si viaggia in internet a 5,36 Mbps, contro i 4,9 Mbps del Nord.

Anche nella classifica delle Regioni più veloci il Mezzogiorno occupa un buon posto superando, in molti casi, anche Lombardia e Veneto, due regioni economicamente forti, che però languono a metà e in fondo di questa speciale classifica. La Toscana con oltre 5,6 Mbps di velocità effettiva è la regione più veloce, trainata dai buoni risultati di Firenze e provincia, mentre maglia nera è l’Abruzzo con 4,1 Mbps di velocità media.

La Provincia italiane più veloce del 2013 è Firenze con una velocità media di 6,8 Mbps. Ma dai test di SosTariffe.it, tra le prime 20 province più veloci ben undici sono meridionali. E le Province del Sud battono Milano. Spiccano le performance delle province di Firenze e sorprendentemente Isernia in Molise, che staccano nettamente le altre con una velocità media intorno ai 6,8 Mbps. In negativo sprofondano la provincia di Belluno in Veneto e l’Ogliastra in Sardegna, con risultati nettamente inferiori alla media: superano a malapena i 3 Mbps.

Fra le grandi città con oltre 100.000 abitanti, oltre alla già citata Firenze emergono Napoli, con le Adsl a 7 Mega più veloci con oltre 5,3 Mbps, che supera i modesti risultati di Milano a4,6 Mbps, Roma a 4,4 Mbps e Venezia a 4,3 Mbps. Milano però viaggerebbe a 5,4 Mbps includendo le connessioni in fibra. Chiude la classifica Palermo, con 4,1 Mbps di media.

Nella fascia delle connessioni a ’20 Mega’, che stanno acquisendo popolarità tra gli italiani, si conferma invece lento il Veneto con due città, Venezia e Verona che vantano il poco invidiabile primato di essere le città con le connessioni a 20 mega più lente d’Italia. Se Venezia supera di poco i 6,4 Mbps, Verona non raggiunge nemmeno i 5,4 Mbps in media, con un ribasso del 75% rispetto al massimo dichiarato. Alla maggiore densità di popolazione dei grandi centri urbani non corrisponde una velocità maggiore rispetto ai Comuni più piccoli.

In molte città sono ormai disponibili connessioni in fibra ottica e connessioni mobili in 4G, in grado di garantire velocità superiori e una miglior esperienza d’uso.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore