Fitbit Ionic, arrivano un major update e nuove app

Dispositivi mobiliMobile OsMobility

Nuovi quadranti, applicazioni, strumenti e l’aggiornamento del firmware per Fitbit Ionic, lo smartwatch per il fitness che si propone come soluzione di servizio a tutto tondo, non solo per chi si vuole muovere

Molto buono, ma non perfetto, Fitbit Ionic è stato presentato in Italia verso la fine di settembre. In dirittura d’arrivo il rilascio ora di un importante aggiornamento al sistema operativo e alle applicazioni, cui se ne aggiungono altre, per un totale di circa 60 e circa 100 quadranti.

Anche chi sentiva la mancanza della musica in streaming, con una soluzione diversa da quella del meno conosciuto Pandora, è stato accontentato perché nel 2018 arriverà Deezerche tra l’altro permetterà lo streaming offline. Le novità nel complesso sono comunque davvero tante.

L’aggiornamento odierno ha reso disponibili già alcune nuove app, tra cui quella sviluppata internamente Fitbit Leaderboard per il confronto sulle statistiche personali con quelle dei contatti, arriverà presto e finalmente un’app per gli appassionati di tennis (al momento del rilascio non c’era nemmeno la possibilità di tracciare un allenamento di questo tipo), Fitbit in Italia ha lavorato anche per chiudere anche in Italia almeno un istituto finanziario tra quelli che rendono possibile il pagamento e dopo l’adesione di Carrefour Banca con il circuito Mastercard nel 2018 se ne aggiungeranno altri.

Sarà fondamentale fare presto per consentire un vero decollo del sistema.

FitBit Ionic e gli auricolari Flyers
FitBit Ionic e gli auricolari Flyers

Per quanto riguarda l’usability immediata arrivano con l’aggiornamento tre inedite Watchface: Mountainscap, Threads e Levels. 

Una serie di nuove opportunità attende anche gli sviluppatori, per esempio Fitbit Labs che vorrebbe portare allo sviluppo e al test di caratteristiche Fitbit in forma di app sperimentali (magari anche disponibili solo per limitati periodi di tempo) per motivare gli utenti a modificare il proprio atteggiamento nei confronti dell’attività fisica.

E non mancano anche nuove app, in stile Tamagotchi, tali per cui grazie al movimento durante la giornata viene assicurato il cibo a piccoli animali domestici sempre virtuali. In questo caso l’app si chiama Fitbit Pet. 

E’ il momento questo per FitBit di proporsi come sistema di riferimento trasversale per diverse piattaforme e convincere gli utenti che a livello software lo smartwatch non ha nulla da invidiare ai competitor che possono attingere nativamente a tutto lo store Android e iOS.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore