Flame è il potente virus che mette in ginocchio l’Iran

CyberwarMalwareMarketingSicurezza
Flame è il virus che mette in ginocchio i Pc in Iran

Dopo Stuxnet e Duqu, l’Iran individua un nuovo attacco mirato. Il giallo del misterioso virus Flame

Il virus Flame è altamente sofisticato secondo gli esperti di sicurezza. Sta dilagando sui computer di Iran e Medio-Oriente: potente e veloce, potrebbe essere stato sviluppato negli ultimi cinque anni, come strumento di “spionaggio di stato“. Dopo Stuxnet e Duqu, l’Iran individua un nuovo attacco mirato: Flame. A dare l’allarme Flame è stato l’Iranian Computer Emergency Response Team (Maher).Già da tempo l’Onu mette in guardia da una cyber-war strisciante.

Flame ha dribblato 43 differenti tool anti-virus, e solo, dopo una lunga caccia, è stato individuato da Kaspersky Lab ed ora è in via di rimozione. Secondo gli esperti di sicurezza indiani Flame ha molta affinità con Stuxnet. Il nome ‘Flame’ è connesso con i moduli di attacco, localizzati in vari luoghi nel codice malware decrittato. Infatti il malware si presenta come una piattaforma in grado di ricevere ed installare vari moduli per colpire differenti obiettivi.

Kaspersky Lab ha scoperto l’esistenza di Flame dopo che un’agenzia Tlc delle Nazioni Unito ha chiiesto di analizzare i dati su un software malevolo attraverso il Medio Oriente, in cerca di un data-wiping virus denunciato dall’Iran. Il malware Flame è multifunzione, essendo in grado di portare avanti varie opzioni di alto profilo: monitoraggio network, scansione disco, cattura schermo, registrazione suoni da microfoni integrati ed è in grado di infiltrare vari sistemi Windows. Flame può propagarsi anche attraverso chiavette USB.

Negli ultimi anni i casi di spionaggio e cyber-war sono sempre più ravvicinati. A Google vennero trafugati segreti industriali nel gennaio di due anni fa, e Google reagì togliendo i filtri anticensura alla versione cinese del motore di ricerca; in precedenza l’Estonia venne messa in ginocchio da un attacco senza precedenti; l’anno scorso un cyber-attacco record ha messo fuori uso il sito WikiLeaks mentre Julian Assange era braccato dall’Interpol, e, come risposta a questo attacco, sono arrivati i Ddos di Anonymous. Proprio di recente sono stati messi a KO da un DDOS proprio WikiLeaks e Pirate Bay.

Flames è il virus che mette in ginocchio i Pc in Iran
Flame è il virus che mette in ginocchio i Pc in Iran

 

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore