In flessione la spesa IT per il 2015

CloudMarketing
0 0 Non ci sono commenti

Budget IT delle imprese in calo per il 2015. L’outsourcing verso il cloud. Lo sviluppo di relazioni e collaborazioni con l’ecosistema delle startup IT rappresenta una priorità solo per l’8% delle imprese

Il Budget IT delle aziende è in flessione per il 2015. La spesa hi-tech delle imprese è mediamente pari al 2,1% del fatturato, in declino rispetto al 2013 ed alle stime di inizio anno. Per il 2015 si stima un ulteriore taglio del 2,08% trainata dai pesanti tagli nelle grandi imprese. È ufficiale la tendenza verso l’outsourcing con i contratti che passano dal “Time and Material” verso il modello Cloud “as a service”.
Tra le priorità di investimento Business intelligence (BI), ERP e Mobile, mentre progredisce la dematerializzazione. La principale sfida organizzativa è lo sviluppo di ruoli e competenze per la gestione dell’innovazione. Soltanto l’8% delle imprese ritiene prioritario lo sviluppo di relazioni con Startup tecnologiche. Sono i dati che emergono dalla Survey CIO 2014 stilata dalla Digital Innovation Academy del Politecnico di Milano.

Budget IT in flessione per il 2015: outsourcing verso il cloud
Budget IT in flessione per il 2015: outsourcing verso il cloud

La maggioranza dei CIO giudica la spesa ICT inadeguata, ma il 37% dei CIO considera il proprio budget ICT sufficiente rispetto alle esigenze di innovazione. Ci sono imprese che hanno colto le potenzialità della trasformazione.

La Business intelligence svetta nelle preferenze (56%), tallonata dalla Dematerializzazione (53%) – in salita grazie alla spinta della fatturazione elettronica –, dallo sviluppo dei sistemi ERP (48%) e dalla introduzione di applicazioni e device mobili (40%).
Lo sviluppo di relazioni e collaborazioni con l’ecosistema delle startup IT rappresenta una priorità solo per l’8% delle imprese. E si conferma la necessità di nuove competenze per la Direzione ICT, in particolare Innovation e Demand management, ma anche di Risk management&compliance e Change management per governare l’innovazione digitale con modelli e processi sempre più integrati con le Linee di Business. Con l’incalzare dei Big Data, l’introduzione di ruoli per il Big Data and Analytics management fa ingresso al sesto posto nelle priorità organizzative dei CIO.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore