Fondi Ue per rinvigorire le reti delle Tlc italiane

NetworkReti e infrastrutture

Lo propone il ministro dello Sviluppo economico Pierluigi Bersani per le reti
di seconda generazione

Per rinnovare le reti Tlc in Italia, il governo ammette che servirebbero dai 7-10 miliardi di euro, una cifra piuttosto consistente e non facile da reperire su due piedi: al ministro dello Sviluppo economico Pierluigi Bersani è venuto in mente che s olo attingendo ai fondi Ue, almeno in certe aree del paese, il nostro paese potrà dotarsi di una rete di telecomunicazioni di nuova generazione. Sunque Bersani segue le orme di Corrado Calabrò, presidente dell’Authority Tlc, che si è espresso favorevolmente sulla necessità di un intervento finanziario dello stato. Bersani ha concluso: “Spero si possa discutere di questo nei prossimi mesi”. Tra i lavori da fare segnaliamo: la trasformazione in fibra ottica dell’ultimo miglio della rete di accesso (ancora in rame); il superamente del Digital Divide. Il tutto in attesa della separazione della rete.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore